Scosse nell’aquilano, apprensione tra la popolazione

Un terremoto di magnitudo 3.2 è stato registrato nell’aquilano dall’Ingv alle 23.41 di ieri sera. In particolare, il movimento tellurico, che ha avuto una profondita’ di 9 km, ha interessato la zona a sud est del capoluogo.

Tra i Comuni più vicini all’epicentro Fagnano Alto, Prata d’Ansidonia, Fontecchio, San Demetrio ne’ Vestini, Villa Sant’Angelo, Sant’Eusanio Forconese e San Pio delle Camere. Molta l’apprensione tra i residenti che raccontano di aver avvertito la scossa distintamente. Nessun danno registrato a cose o persone. Alle 7.22 di stamani, poi, la terra ha tremato ancora nella stessa zona con una scossa inferiore pari a magnitudo 2.1.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Scosse nell’aquilano, apprensione tra la popolazione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*