Pescara: targhe alterne, polemica continua

puzza-mascherina-inquinamento-ev

Pescara: targhe alterne, polemica continua. Diversamente dalle macchine, non viaggia a corrente alternata la polemica politica in merito alle misure antismog decise dal Comune. Le critiche al sindaco Alessandrini arrivano anche dalla maggioranza.

Sulle targhe alterne a Pescara il Comune va avanti imperterrito, ma rischia di lasciare per strada pezzi di maggioranza. Il sindaco Alessandrini e il vicesindaco Del Vecchio, roccaforte quasi isolata del sì alla circolazione pari e dispari, hanno già incassato le critiche di commercianti e artigiani, contrari alla misura antismog perché temono che si rifletta negativamente sulle vendite di fine stagione, dirottando i clienti verso la cintura esterna della città, ossia i centro commerciali. Ora il primo cittadino e il suo vice dovranno vedersela anche con la politica e con le critiche interne. Fin qui siamo agli attriti, ma è ancora presto per dire se porteranno a fratture insanabili. Il controcanto di maggioranza è già arrivato dai due presidenti delle commissioni comunali Mobilità e Ambiente, rispettivamente Francesco Pagnanelli e Fabrizio Perfetto, i quali hanno chiesto di revocare immediatamente l’ordinanza sulle targhe alterne qualora i valori dell’aria risultassero in regola. Secondo Pagnanelli e Perfetto la circolazione limitata a targhe alterne – il martedì stop alle pari e il giovedì stop alle dispari –  risulterebbe inutile e priva di senso se, l’inquinamento dell’aria fosse tornato sotto la soglia di allarme. Certo è che Pescara avrebbe bisogno urgente di un piano traffico più consono alle esigenze dell’intero territorio comunale. Con la circolazione a targhe alterne, per esempio, un’intera fetta della città si troverà tagliata fuori: si pensi agli abitanti dei colli o dei quartieri periferici, per i quali i collegamenti con il centro cittadino già oggi lasciano a desiderare. Intanto, quasi a corroborare la decisione impopolare, dal Comune di Pescara è arrivata la comunicazione relativa ai dati dal 1° al 7 gennaio, fino a qualche giorno fa fermi al primo gennaio sul sito dell’Arta:

 

Via Firenze   Via Sacco     V.le Bovio   Teatro D’Annunzio   Piazza Grue

 

1 – gen. venerdì       50               46                 48                   49                             47

 

2 – gen. sabato         60              97                  60                  54                              62

 

3 – gen. domenica   28              32                   34                 22                               24

 

4 – gen. lunedì         32             41                    nd                 24                              27

 

5 – gen. martedì      52             67                    nd                 43                              54

 

6 – gen. mercoledì  nd             33                    nd                 30                               33

 

7 – gen. giovedì      39             50                    34                 26                               27

 

BUONA 0 – 16

ACCETTABILE 17 – 32

SCADENTE 33 – 50

PESSIMA > 50

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Pescara: targhe alterne, polemica continua"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*