Crac banche, Sannucci (Bankitalia): “Ok arbitrato”

banca etruria-2

La strada dell’arbitrato unitamente a quella della commissione d’inchiesta per valutare le responsabilità alla base della perdita di centinaia di milioni di euro di obbligazioni subordinate e azioni liquide “è quella giusta”.

Questo è il parere del vicedirettore generale della Banca d’Italia, Valeria Sannucci, questa mattina in visita nella sede aquilana per inaugurare una mostra di antiche monete greche. Certamente non sarà una strada breve, ma l’impegno del governo, sostiene la Sannucci, è lo stesso di Bankitalia: ossia tutelare i risparmiatori beffati dal decreto salva-banche che in una sola notte, ormai un mese fa, ha bruciato i risparmi di migliaia di persone.

Una situazione all’Aquila molto sentita. Sono circa duemila, infatti, i cittadini che hanno perso tutti o in parte i risparmi della loro vita per quanto riguarda la sola Banca Etruria che all’Aquila ha due filiali. La più grande nel paese di Pizzoli, dove è sorto un comitato in difesa dei risparmiatori beffati che raccoglie cittadini anche del Lazio e della Toscana.

Il servizio del Tg8:

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "Crac banche, Sannucci (Bankitalia): “Ok arbitrato”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*