Pescara: tavolo su turismo e sanità in Abruzzo

A Pescara un tavolo di lavoro per parlare di turismo e sistema immobiliare e sanitario dell’Abruzzo, voluto dal Centro Estero delle Camere di Commercio.

A Pescara, in Camera di Commercio , al centro del tavolo di lavoro convocato dal Centro Estero delle Camere di Commercio d’Abruzzo, ci sono stati i temi legati al sistema immobiliare e sanitario, qualità della vita e turismo. Sono intervenuti il presidente dell’Ente camerale Daniele Becci, rappresentanti del campo immobiliare e sanitario abruzzese e due giornalisti delle riviste Live and Invest Overseas e Global Property Advisor, Kat Kalashian ed Omar Best, in visita in Abruzzo per comprendere al meglio le opportunità del territorio dal punto di vista immobiliare e turistico. Gli organizzatori spiegano che “In particolare, hanno espresso l’interesse ad essere informati sulla procedura della compra vendita in Abruzzo e sui servizi offerti dal sistema sanitario sia pubblico che privato, oltreché entrare in contatto con stranieri residenti in Abruzzo per meglio comprendere il lifestyle nella nostra regione. L’appuntamento ha rappresentato anche l’occasione per la consegna di un premio di riconoscimento alla giornalista Kathleen Peddicord per il suo articolo pubblicato sull’Haffington Post che colloca l’Abruzzo al quinto posto al mondo tra le 12 mete individuate per godere la pensione e tra i migliori per acquistare immobili in Europa”. Ci sono stati gli interventi del presidente della Camera di Commercio di Pescara e del Centro Estero Abruzzo Daniele Becci, del presidente dell’Ance Pescara Marco Sciarra, del presidente dell’Organismo di Controllo della Regolarità Contribuita di tutte le Ance Italia Antonio D’Intino. Il presidente dell’Unione dei Piccoli Proprietari Immobiliari Lorenzo Cirillo ha parlato del sistema della compra- vendita immobiliare in Italia. Il direttore sanitario della Casa di Cura Pierangeli Giovanni Tolloso ha illustrato la situazione riguardante i servizi offerti dalla sistema sanitario pubblico-privato in Abruzzo. A seguire si è svolto un dibattito e la conclusione dei lavori del simposio.

“E’ difficile pensare ad un angolo d’Italia più dell’Abruzzo. Le spiagge sono d’orate. Ci sono anche le montagne e questo significa che, vivendo lì, si ha la possibilità sia di sciare che di andare al mare: tutto a portata di mano. Questa regione è uno dei tesori segreti d’Italia. Non c’è ressa, sovrappopolamento, non ci sono industrie pesanti: solo castelli, vigneti e paesi in pietra. La vita in Abruzzo non è cambiata molto negli anni ed esplorare la regione è un po’ come fare quattro passi in un passato recente più gentile e più delicato, un tempo in cui non c’era il crimine (o ce n’era poco) e in cui i vicini non si evitano”.
Inizia così, l’articolo pubblicato sull’Huffington Post versione USA, a firma di Kathleen Peddicord, giornalista e tra i massimi esperti internazionali di investimenti all’estero, che colloca l’Abruzzo al quinto posto tra le 12 mete consigliate dove godere la propria pensione e tra i migliori in Europa per acquistare immobili. Ed è proprio facendo riferimento a tale pubblicazione, che si è svolto questa mattina in Camera di Commercio a Pescara un incontro, organizzato dal Centro Estero della Camere di Commercio d’Abruzzo, con i rappresentanti di Cvac (dell’Organismo di Controllo della Regolarità Contribuita di tutte le Ance Italia), di Ance Pescara , dell’Uppi e della sanità al fine di elaborare congiuntamente un quadro esaustivo del sistema immobiliare abruzzese e sanitario e proporlo ai due giornalisti delle riviste Live and Invest Overseas e Global Property Advisor, Kat Kalashian ed Omar Best, in visita in Abruzzo per comprendere al meglio le opportunità che offre la regione anche da un punto di vista turistico. In particolare, hanno espresso l’interesse ad essere informati sulla procedura della compra vendita in Abruzzo e sui servizi offerti dal sistema sanitario sia pubblico che privato, oltreché entrare in contatto con expat (stranieri residenti in Abruzzo) per meglio comprendere il lifestyle nella nostra regione.

“La giornata odierna rappresenta una opportunità per l’Abruzzo – ha dichiarato il presidente del Centro Estero Abruzzo, Daniele Becci – di farsi conoscere , di illustrare le migliori occasioni immobiliari a fronte di una richiesta specifica che ci giunge attraverso la stampa internazionale. Dato non trascurabile è che l’analisi della giornalista Peddicord non è stata richiesta da noi, a testimonianza che l’Abruzzo ha molto da offrire ma ancora l’incapacità a saperlo comunicare”.

“La Peddicord muove all’anno 1 milione e 800 mila pensionati americani- ha rimarcato Antonio D’Intino, presidente del Cvac – già 5 anni fa, inquadrava l’Abruzzo tra i 21 paradisi a mondo per la terza età ed ora ci annovera addirittura al 5 posto. La nostra regione risulta, dunque, per gli americani una metà ambita , ed è nostro compito far conoscere ancor di più le peculiarità abruzzesi e le dinamicità dei suoi imprenditori. Nell’ottica di ottimizzare la nostra offerta, chiedo ai due giornalisti esteri presenti collaborazione continua, di comunicarci dei feedback utili per valutare al meglio come muoverci”.

“In questo momento ancora di crisi, l’Abruzzo, peraltro pesantemente colpito dalle recenti calamità – ha rimarcato Marco Sciarra, Presidente dell’Ance Pescara – è in un momento ideale per una campagna di comunicazione a così vasto raggio che sappia evidenziare e valorizzare tutto ciò che noi abruzzesi ancora non riusciamo a fare”.

I lavori, moderati dal giornalista del quotidiano Il Centro, Giuliano Di Tanna, sono proseguiti con l’approfondimento circa gli aspetti giuridici attinenti il trasferimento di uno straniero in Italia, le procedure di gestione delle compravendite di immobili ed i requisiti per acquistare nel nostro Paese, ed in merito ha relazionato nel dettaglio Lorenzo Cirillo, Presidente dell’UPPI (Unione dei Piccoli Proprietari Immobiliari). Mentre a tutti i questi, posti da Kat Kalashian ed Omar Best, sui servizi offerti dal sistema sanitario, ha risposto Giovanni Tolloso, Direttore sanitario della Casa di Cura Pierangeli.

Durante il suo rapporto, Tolloso ha messo in evidenza l’esistenza di “29 strutture sanitarie dislocate sull’intero territorio regionale, sia pubbliche (18) che private (11) accreditate dal sistema sanitario nazionale, di cui 6 ospedali lungo la fascia costiera e gli altri nell’entroterra. Realtà sanitarie coadiuvate da un efficiente servizio di pronto soccorso in grado di raggiungere, al massimo in 30 minuti, le zone più impervie della regione”. Tolloso ha poi spiegato le procedure per usufruire dei servizi sanitari distinguendo tra cittadini comunitari e non.

L’appuntamento è stato anche occasione per la consegna di un premio di riconoscimento alla giornalista Kathleen Peddicord per il suo articolo pubblicato sull’Haffington Post , ritirato dalla collega Kat Kalashian.

Si riporta, di seguito, il resto dell’articolo:
“Le donne anziane, con i grembiuli, stanno fuori dalle loro case a chiacchierare sulle sedie e a pelare le cipolle. Invece che con i videogiochi, i ragazzi giocano a calcio per la strada. Le famiglie vanno a fare la spesa non nei supermercati ma nei mercati all’aria aperta e se loro stesse non producono vino, lo comprano dalle cantine locali. Pressoché sconosciuto ai visitatori stranieri, in Abruzzo si trova la calma tipica del profondo sud, anche se molti luoghi sono solo ad un’ora da Roma.”

“La principale città della regione, Pescara, ha una delle più belle spiagge cittadine d’Europa e non lontano ha uno dei migliori comprensori sciistici al di fuori delle Alpi. In primavera si può andare la mattina a sciare sugli Appennini e il pomeriggio in spiaggia.”

“Il cibo è importante per l’Abruzzo, come in tutta Italia. Nelle trattorie si cucina tutto come lo farebbe la nonna. Infatti a volte è proprio la nonna a cucinare. Sulla costa si mangia il pesce, nelle zone interne la cucina è a base di carne, soprattutto arrosto, castrato e cinghiale.”

“Questa deliziosa e culturalmente ricchissima regione d’Italia è una degli affari migliori che si possano fare in Europa. Una coppia può vivere bene qui con 2.000 dollari al mese o meno, incluso l’affitto”.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Pescara: tavolo su turismo e sanità in Abruzzo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*