Confesercenti: “Controlli su banche, diffidate dei guadagni facili”

“Maggiori controlli degli organi competenti sulle banche e la raccomandazione ai risparmiatori di diffidare delle promesse di facili guadagni”, parla così Massimo Vivoli, presidente nazionale della Confesercenti.

Il Presidente nazionale di Confesercenti, Massimo Vivoli, stamani a Pescara ha parlato anche della situazione banche e dei risparmiatori, gli azionisti e gli obbligazionisti subordinati che hanno perso tutto, nella vicenda nota che riguarda quattro banche, tra cui la Carichieti, salvate dal Governo con il decreto varato il 22 novembre scorso. Vivoli ne ha parlato a margine dell’annuncio del contratto di rete tra il confidi abruzzese Coopcredito e Italia Comfidi, il più grande consorzio di matrice associativa, espressione della stessa Confesercenti.

“Un passaggio decisivo per il credito alle imprese in Abruzzo – hanno spiegato Giammarino ed Erasmi – rispettivamente direttore e presidente Confesercenti Abruzzo, con una formula innovativa che consentirà alle imprese associate di Confesercenti di contare su un sistema completo di garanzie e che punta a migliorare governance e servizi del confidi.”

Vivoli ha poi aggiunto che Confesercenti è vicino e offre il proprio supporto ai risparmiatori che hanno perso i loro guadagni e i loro averi e stanno vivendo un momento di grande difficoltà. Ha aggiunto che gli organi competenti devono monitorare le banche e chi ha sbagliato deve pagare e assumersi le proprie responsabilità.

Le dichiarazioni di Vivoli:

Sii il primo a commentare su "Confesercenti: “Controlli su banche, diffidate dei guadagni facili”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*