Abruzzo: concessioni demaniali, c’è l’impegno della Regione

monticelli

Abruzzo, concessioni demaniali. Si è svolta a Roma la riunione del tavolo sul demanio marittimo. In rappresentanza della Regione Luciano Monticelli.

Il consigliere nel corso del suo intervento ha chiesto massimo impegno al Governo e a tutte le Regioni italiane per una rapida definizione di una posizione unitaria, in particolare sul principio del” doppio binario”. Un argomento, quello della riforma organica delle concessioni, che lo Stato italiano non ha ancora affrontato limitandosi a prorogare le concessioni in essere fino al 2020: provvedimento peraltro ancora sotto giudizio da parte della Corte di Giustizia Europea.

“La questione – spiega Monticelli – nasce dopo che l’Unione Europea, con una procedura di infrazione risalente al 2008, ha ritenuto incompatibile con le norme sulla libera concorrenza stabilite dalla Direttiva Servizi l’art. 37 del Codice della Navigazione italiano, che prevedeva il rinnovo preferenziale delle concessioni demaniali marittime in favore del titolare uscente. Da allora, lo Stato italiano non ha ancora affrontato il tema con una riforma organica, limitandosi a prorogare le concessioni in essere fino al 2020: provvedimento peraltro ancora sotto giudizio da parte della Corte di Giustizia Europea” “La posizione dell’Abruzzo sul tema e’ netta – continua il Consigliere PD – La Direttiva Servizi tutela un principio sacrosanto, quello dell’inammissibilita’ delle rendite di posizione. D’altra parte, pero’, e’ assolutamente necessario tenere conto degli investimenti che i concessionari hanno effettuato sulla base di un quadro normativo molto diverso dall’attuale.

L’Abruzzo, insieme alle altre Regioni, chiede al Governo di distinguere la sorte delle nuove concessioni da quelle in essere secondo il principio del “doppio binario” e in ogni caso di arrivare ad un tavolo di discussione che definisca quanto prima la posizione unitaria del nostro Paese, in modo da consentire al settore balneare di riprendere a lavorare con serenità.

“Su questo dossier chiediamo l’impegno di tutto il Governo – conclude Monticelli – In primo luogo del neoministro agli Affari Regionali Enrico Costa, ma anche del Presidente del Consiglio Renzi: in un momento in cui si sta facendo di tutto per aiutare la ripresa economica del Paese, restituire al comparto del turismo balneare la tranquillità di cui ha bisogno per dare il via ad una energica ripresa degli investimenti e’ un obiettivo troppo importante per consentire altri ritardi”

il video

https://www.youtube.com/watch?v=o1Tg_zQWt54

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Abruzzo: concessioni demaniali, c’è l’impegno della Regione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*