Insulti e minacce alla Sevel, la Fiom proclama lo sciopero

sevel1sevel1

Insulti, minacce e spintoni alla Sevel di Atessa: la Fiom denuncia e proclama lo sciopero per oggi e venerdì prossimo.

 “E’ avvenuto in questi giorni, in alcune parti del montaggio, che responsabili vari pare abbiano deciso di rimproverare, scuotere, sensibilizzare violentemente, la gente che lavora, il tutto con insulti, toni devastanti per la dignità di chi si trova a vivere, dinanzi a tutti i colleghi, il ruolo dell’imbecille sgridato dal grande capo che, a questo punto, ci sembra essere tanto, ma tanto piccolo. Questo è per noi inaccettabile!!! – denuncia la Fiom Cgil Abruzzo proclamando due giornate di sciopero per due turni di lavoro oggi e venerdì prossimo.

Sii il primo a commentare su "Insulti e minacce alla Sevel, la Fiom proclama lo sciopero"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*