Qualità della vita Province Sole 24 ore: Teramo in testa in Abruzzo

Province Sole 24 ore: nella classifica nazionale sulla qualità della vita Abruzzo nelle posizioni di retroguardia. Teramo di misura distanzia Chieti. L’Aquila in calo. Recupera ma resta ultima Pescara.

Sono tornate puntuali anche quest’anno le classifiche sulla qualità della vita nelle province italiane elaborate da “Il Sole 24 0re”. Quella in cui si vive meglio è Bolzano, seguita a sorpresa da Milano, autrice di una forte escalation nell’anno dell’Expo. In coda Reggio Calabria, ma le abruzzesi non escono complessivamente bene dal rapporto socio-economico del quotidiano, che tiene conto di 36 indicatori di qualità della vita in sei aree tematiche. Delle 110 province italiane, quella piazzata meglio (o più onestamente meno peggio) è Teramo, collocata al 71° posto, che rispetto allo scorso anno è salita di un punticino. Quanto è bastato per distanziare Chieti, che nel 2014 era appaiata e quest’anno è rimasta stabile. I principali scostamenti riguardano in negativo L’Aquila e in positivo Pescara, che tuttavia resta all’ultimo posto tra le abruzzesi. Il capoluogo di Regione perde sette posizioni rispetto allo scorso anno, mentre Pescara ne riguadagna 5 e si attesta all’80° posto a fronte del 77° de L’Aquila. Particolarmente significativi, tra i vari dati, quelli sull’ordine pubblico. Su questo fronte il primato regionale lo conserva L’Aquila, ben collocata al 36° posto nazionale e stabile rispetto al 2014. Chieti perde ben 23 posizioni rispetto allo scorso anno e precipita al 56° posto. Idem per Teramo, che ne perde 21 e scende al 59° posto. Pescara? Resta tra le peggiori d’Italia, al 100° posto su 110 province.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Qualità della vita Province Sole 24 ore: Teramo in testa in Abruzzo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*