Pescara: conciliazione per le imprese

Jpeg

Pescara: conciliazione per le imprese grazie alla Camera di Commercio. Accordi raggiunti in circa un mese con risparmio di tempo e di risorse finanziarie per le aziende.

Nella provincia di Pescara, nel 2015, coloro che hanno fatto ricorso alla mediazione, attraverso il servizio offerto dalla CCIAA di Pescara,  hanno raggiunto un accordo nel 40 % dei casi con una durata media di 36 giorni. Dato più che positivo, anche rispetto alla media nazionale che attesta  solo il 27% con una durata media di 75 giorni. Come è emerso durante il convegno  ospitato dalla sala Camplone  dell’Ente camerale pescarese, sul tema “La mediazione al servizio  delle imprese”, in occasione della XII edizione della Settimana nazionale della  conciliazione, un appuntamento promosso da Unioncamere e realizzato dalle Camere di  Commercio per diffondere le informazioni sulle novità ed i vantaggi della mediazione con iniziative  specifiche sui territori. Il sistema camerale italiano, da sempre, punta molto sulle attività di  giustizia alternativa (sia di mediazione che di arbitrato) e si contano 102 strutture camerali  accreditate dal Ministero della Giustizia,  che nei primi 9 mesi del 2015, hanno gestito ben 15.000 procedimenti di mediazione.

 “Un’occasione unica per risolvere le liti provando il Servizio di Conciliazione della Camera di Commercio di Pescara – ha dichiarato il Presidente Daniele Becci –  un servizio di qualità che poggia su un’esperienza  ultradecennale nel campo della soluzione alternativa delle controversie. Trattandosi di un Ente pubblico  sono, inoltre, indiscusse le caratteristiche di terzietà, imparzialità ed indipendenza ed il valore del Servizio è  accresciuto grazie alla presenza di Mediatori con esperienze diversificate (Avvocati, Notai, Commercialisti, Medici, figure tecniche) per cui tutte le materie oggetto di contenzioso risultano essere trattate con  adeguata competenza”.

Sono intervenuti, durante il convegno, l’Avv. Ana Uzqueda, Presidente  dell’Associazione Equilibrio di Bologna, Franco Pomilio, Presidente della Pomilio Blumm, Luigi Di  Giosaffatte, Direttore di Confindustria Chieti-Pescara,  Antonio Amendola, V. Presidente dell’Associazione Nazionale Tributaristi LAPET,  Marcello Pacifico, Presidente dell’Associazione Nazionale Forense ed il Notaio Erminia Amicarelli, Presidente del Consiglio Notarile di Teramo e Pescara.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Pescara: conciliazione per le imprese"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*