Caro pedaggi autostrade, CNA e Federconsumatori si appellano ai parlamentari

casellocasello

Incontro stamani con i parlamentari eletti in Abruzzo promosso da CNA e Federconsumatori, che hanno promosso una iniziativa congiunta per chiedere la moratoria dei rincari dei pedaggi su A24  e A25.

Nella riunione, cui hanno partecipato diversi parlamentari (tra cui Castricone, Fusilli, Vacca e Melilla), ed il presidente della Regione Luciano D’Alfonso, è maturato l’impegno condiviso dei parlamentari abruzzesi ad intervenire sul Governo Renzi affinché imponga una moratoria di almeno tre anni sui rincari dei pedaggi su A24 e A25.

“L’aumento concesso a Strada dei Parchi”, si legge nel documento congiunto, “è secondo solo a quello concesso sulla Milano-Torino, mentre la gran parte delle altre concessionarie italiane, 20 su 27, non ha ottenuto aumenti. Oltre alla moratoria occorre intervenire per l’immediato con una sterilizzazione degli aumenti intervenuti per il 2016, con meccanismi compensativi per utenti professionali e per i pendolari”.

All’incontro hanno preso parte anche i presidenti nazionale e regionale di FITA-CNA Cinzia Franchini e Gianluca Carota, ed il presidente di Federconsumatori Abruzzo Antonio Terenzi.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Caro pedaggi autostrade, CNA e Federconsumatori si appellano ai parlamentari"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*