Presepe vivente a Pescara: Gesù viene dal mare

Presepe vivente a Pescara: Gesù viene dal mare, nel ventesimo anniversario del presepe vivente dell’Istituto Manthonè, la Sacra Famiglia approderà dal Molo nel segno dell’inclusione ed in memoria delle vittime dell’immigrazione.

Ad organizzare l’evento, come ogni anno, la professoressa del Manthonè Franca Minnucci che ha coinvolto oltre duecento studenti, attirando l’attenzione e la piena collaborazione di Provincia, Comune e Direzione Marittima. Venerdì 18 dicembre dalle 17.30 uno spettacolo imperdibile con l’arrivo della barca a bordo della quale ci saranno San Giuseppe e la Madonna:

“Quest’anno abbiamo voluto stravolgere la sceneggiatura dell’evento in memoria delle vittime dell’immigrazione ma anche per dare un segnale di inclusione ed accoglienza nel segno di una tradizione, la nostra, che é per l’accettazione di tutti e non esclude nessuno.”

Non ancora confermato, ma pare che a vestire i panni della Madonna sia una giovane studentessa musulmana, anche se la dirigente scolastica del Manthonè Antonella Sanvitale preferisce ancora mantenere il riserbo:

“L’incredibile – dice la Sanvitale- é che a questo progetto hanno voluto partecipare tutti, seppure abbia diffuso una circolare nella quale non si obbligava ragazzi di altre religioni ad aderire, il giorno dopo tantissimi ragazzi soprattutto musulmani mi hanno chiesto, invece, di essere coinvolti e questo é un segnale straordinario di una cultura, quella cattolica, che é per tutti nessuno escluso.” “Non potevamo non aderire con entusiasmo a questo progetto – sottolinea l’assessore comunale Paola Marcheggiani – proprio perchè viviamo in un momento storico drammatico dove l’accoglienza umana é la chiave per risolvere drammi ed incomprensioni.”

vestiranno i panni dei Re Magi il sindaco di Pescara Marco Alessandrini, il presidente della Provincia Antonio Di Marco e con molta probabilità anche il comandante della Direzione Marittima Enrico Moretti che per ora smentisce, anche se esprime tutto il suo entusiasmo per questa iniziativa:

“Sosterremo con ogni mezzo ed in totale collaborazione questo presepe vivente – dichiara Moretti – non solo per garantire la piena sicurezza, ma anche perchè sarà un momento di grande emozione per tutti noi.”

Il servizio sul presepe vivente all’Istituto Manthonè di Pescara :

 

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

1 Commento su "Presepe vivente a Pescara: Gesù viene dal mare"

  1. Al peggio non c’è limite. Ma tant’è. Bisogna adeguarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*