Imprenditori Valle Peligna per il Caniglia

Gli imprenditori della Valle Peligna salvano il premio lirico Caniglia di Sulmona, mettendo a disposizione fondi per lo svolgimento della 32esima edizione.

Gli imprenditori della Valle Peligna e Fabbricacultura rispondono all’appello lanciato dall’associazione “Maria Caniglia” e mettono a disposizione i 15 mila euro necessari per permettere lo svolgimento della 32/a edizione del Premio di lirica che rischiava di saltare a causa della mancanza di fondi. Un’iniziativa che vede capofila il GruppoPingue e Fabbricacultura, inserita nell’ottica dei progetti di sviluppo e rilancio del territorio facendo leva sulla cultura e sul turismo. Il Concorso internazionale del bel canto ogni anno permette a moltissimi giovani talenti di tutto il mondo di farsi conoscere.

“La nostra intenzione, insieme ad altri imprenditori della Conca Peligna e all’associazione Fabbricacultura, è dare forza e infondere coraggio agli organizzatori dell’importante Premio, fiore all’occhiello del territorio e della regione” afferma il responsabile del Gruppo PingueConad, Fabio Spinosa Pingue. “Il Premio Caniglia fa parte di quelle manifestazioni di alto livello e di spessore culturale, che, nello stesso tempo, portano benefici economici rilevanti per la città e il suo comprensorio, grazie al cospicuo numero di partecipanti che per oltre una settimana vive il territorio. Sono convinto che non mancherà anche la generosità di altri illuminati imprenditori”.

Sii il primo a commentare su "Imprenditori Valle Peligna per il Caniglia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*