I Jamafrica Crew a “Il Fiume e la Memoria”

I Jamafrica Crew a “Il Fiume e la Memoria”, giovedi sera alle 21.00 al Largo dei Frentani a Pescara per una serata dedicata all’immigrazione.

Quarta giornata della XIV edizione de “Il Fiume e la memoria” ed ancora un omaggio o meglio un esercizio di memoria per destare considerazioni e spunti di riflessione su un tema di particolare attualità.

Dopo il fiume, l’Aquila e la sua ricostruzione, sarà di scena giovedì sera alle 21.00 in Largo dei Frentani lo spettacolo concerto “Pescara-Dakar, una notte per l’Africa”.
Sul palco i Jamafrica Crew formazione senegalese residente a Pescara, ma famosa in tutta Europa per la sua musica coinvolgente.
Nell’occasione sarà presentato il videoclip del loro nuovo singolo “Mandela” realizzato dal video maker pescarese Walter Nanni.
Lo spettacolo vedrà la partecipazione dell’attore Milo Vallone.
Per il progetto “Memoria solidale” a questo spettacolo sarà abbinata la associazione no-profit “Una scuola di arcobaleni”, che si occupa da diversi anni di coordinare varie attività delle scuole italiane di I e II grado per sviluppare progetti legati alla scolarizzazione in Africa. Sarà presente la responsabile dell’Abruzzo Costanza Cavaliere.
Per la Sezione Aperitivo alle 19.15 presso il Samboa di Via delle Caserme, i “Bluegrass & Blues” del chitarrista Alessandro Serra in uno show acustico di alto impatto, e a seguire il banjo di Diego Sartor nel concerto “A Bag of me”. Al termine sarà possibile prendere un aperitivo con gli artisti.
Per il progetto “Memoria solidale” questo spettacolo si abbina ad “Il Mandorlo” che è un’organizzazione no profit, basata prevalentemente sul lavoro dei soci-volontari, che ha come scopo la diffusione del commercio equo e solidale in Abruzzo, principalmente tramite la propria Bottega di Pescara, sita in via Firenze.
Intanto lungo Via delle Caserme e il Cortile di Casa d’Annunzio” sono ben tre le esposizioni già aperte al pubblico: La collettiva pittorica a cura di Davide Cocozza dal titolo “Mater Water….da acqua rinasco”; la collettiva fotografica curata da A.L.Cu.A. “Transumanza…viaggio nel mondo della pastorizia oggi, in terra d’Abruzzo” e le installazioni artistiche di Massimo Desiato dal titolo “Il fiume è memoria”: un filo rosso della passione che percorrerà tutto il Centro Storico.

Sii il primo a commentare su "I Jamafrica Crew a “Il Fiume e la Memoria”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*