Genti d’Abruzzo: Un’asta per salvare il museo

Genti d’Abruzzo: Un’asta per salvare il museo, l’iniziativa in programma domenica al Museo delle Genti d’Abruzzo, in soccorso della prestigiosa struttura 37 maestri della pittura del ‘900 italiano.

37 opere con una base d’asta di 300 euro, si va da Balestrini a Tommaso Cascella, da Balsamo alla Bentivoglio, da Galliani a Napoleone. Non c’é un tema specifico per le opere esposte e già visibili da diverse settimane nei locali a piano terra del Museo. Il curatore, Roberto Rodriguez, ha inteso realizzare più che altro un collage narrativo con lo scopo di raccogliere fondi del sostenere la nobile attività dei tanti lavoratori del Museo, senza stipendi da diversi mesi. L’asta comincerà domenica 29 novembre a partire dalle 17.30.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Genti d’Abruzzo: Un’asta per salvare il museo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*