Expo 2015: “L’Abruzzo ha vinto”

expo-abruzzo

Bilancio Expo 2015: “L’Abruzzo ha vinto” e non si tratta della solita considerazione di pragmatica, ma di un dato oggettivo che emerge dai sondaggi svolti.

Lo ribadisce con orgoglio il Consigliere Regionale, con delega all’Expo, Camillo D’Alessandro che parla di oltre 180 giorni di eventi, esposizioni, incontri e relazioni, vissuti non per fare semplice presenza, ma per vincere la sfida. Così come anticipato ieri sera nella puntata di “8 Volante” di Pasquale Pacilio,  dedicata al grande evento di Milano, in base alla gran parte dei sondaggi effettuati, l’Abruzzo é in cima alle principali classifiche di gradimento e questo, nonostante o grazie, dipende dai punti di vista, alla scelta di usufruire di spazi esterni ai padiglioni dell’Expo:

“Al di là dell’aspetto economico che ci avrebbe portato a sostenere costi improbi, avremmo fatto lo stesso errore della Regione Sicilia che ha speso 10 milioni di euro per stare all’interno dei padiglioni solo per fare la parte dell’ago in un pagliaio perdendo, principalmente, in visibilità, quella stessa visibilità che, al contrario, l’Abruzzo ha avuto grazie alla scelta coraggiosa ma vincente di affittare spazi esterni.”

A questo punto cosa può generare questa esperienza positiva in vista di un’altra sfida importante come quella del Giubileo?

“Sono due eventi molto diversi tra loro – spiega D’Alessandro – ma rappresentano comunque una ghiotta opportunità, nel primo abbiamo messo in mostra le nostre tipicità enog-astronomiche, qui dobbiamo attrarre nei nostri territori i tanti pellegrini che arriveranno a Roma, valorizzando i nostri tesori per quel che riguarda i luoghi di culto. Siamo convinti di poterci ripetere anche per questa sfida.”

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Expo 2015: “L’Abruzzo ha vinto”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*