Casoli: “Ariel a Castello”, festival dannunziano

ariel-castello

Si terra’ a Casoli, dal 16 al 20 agosto, la prima edizione di “Ariel a Castello”, il festival dannunziano.

A cura del’Amministrazione comunale, dell’assessorato alla Cultura e della Ianieri Edizioni, l’evento ha il Patrocinio speciale dalla Fondazione Vittoriale degli Italiani. La manifestazione Ariel a castello prevede cinque giorni di incontri che si svolgeranno nella bellezza suggestiva del Castello Ducale di Casoli. Dal luogo il titolo della rassegna, “Ariel a Castello”, che fa riferimento a uno dei piu’ noti pseudonimi di Gabriele d’Annunzio, ospite abituale della fortezza casolana. Qui, ogni sera, alcuni tra i piu’ importanti scrittori italiani incontreranno il pubblico abruzzese, informando una rassegna di qualita’ che non manchera’ di promuovere anche la migliore tradizione enogastronomia del territorio. Dieci gli appuntamenti previsti, tutti a ingresso libero, due al giorno dalle ore 18.30 alle 22.30, suddivisi nelle sezioni “l’Abruzzo parla” e “l’Abruzzo ascolta”: il primo dedicato agli autori abruzzesi, dalle ore 18.30 alle 20.00, il secondo a noti scrittori italiani, dalle ore 21.30 alle 22.30; come piacevole intermezzo, la sezione “l’Abruzzo degusta”, con assaggi di vini e cibi autoctoni. Ariel e’ l’angelo, il santo, il genio poetico della parola, lo spiritello imprendibile della magia, il canto della sirena. Ariel e’ il segreto della letteratura da rincorrere tra le stanze segrete di un castello, da evocare grazie alle parole dei poeti e degli scrittori, gli unici ancora in grado, in questi tempi drammatici – osservano gli organizzatori – di interrogarne la bellezza. Inaugurazione dunque domenica 16 agosto con il seguente programma: alle 18.30-20 “l’Abruzzo parla”: Reading di Franca Minnucci tratto dal suo libro Come il mare io ti parlo. Lettere Duse-d’Annunzio (Bompiani), presenta Antimo Amore. Alle 20-21 “l’Abruzzo degusta”: Inaugurazione delle nuove sale destinate alla degustazione di prodotti tipici offerti dall’organizzazione. alle 21.30-22.30 “l’Abruzzo ascolta”: presentazione del libro E se brucia anche il cielo. Il romanzo di Francesco Baracca (Frassinelli) di Davide Rondoni, introduce Federica D’Amato. I libri presentati nel corso del festival saranno in vendita durante il corso dell’intera manifestazione a cura della libreria Qui Abruzzo.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Casoli: “Ariel a Castello”, festival dannunziano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*