Bomba: Premio Spaventa a Gerardo Marotta

A Bomba il premio Spaventa sarà assegnato a Gerardo Marotta, presidente dell’istituto italiano per gli studi filosofici di Napoli, nel corso di una cerimonia che si terrà sabato 4 luglio alle ore 11,00 presso la sala del Museo Etnografico del comune della provincia teatina.

Il riconoscimento viene assegnato a persone che si sono distinte per meriti nel campo della giustizia, dell’amministrazione, della difesa dei valori costituzionali o a studiosi che si sono distinti nella ricerca filosofica o per la divulgazione del pensiero e delle opere spaventiane, così come stabilito dall’art. 3 dello statuto della Fondazione Bertrando e Silvio Spaventa di Bomba.
L’avvocato Gerardo Marotta dall’inizio dei suoi studi e in tanti anni di presidenza dell’istituto italiano per gli studi filosofici da lui fondato insieme a Elena Croce, Enrico Cerulli e altri, in quarant’anni di attività (quest’anno ricorre il 40°), è stato ambasciatore della cultura nel mondo. Ha organizzato più di settecento convegni, aperto 300 scuole di filosofia, letteratura e arte e per quanto riguarda gli Spaventa, oltre alla ristampa integrale dei numeri de “Il Nazionale”, giornale fondato diretto e scritto da Silvio Spaventa, ha sostenuto la stampa o la ristampa di circa 40 opere degli Spaventa o sui due fratelli.
Durante la cerimonia di assegnazione del riconoscimento il prof. Pierluigi Mantini, membro del consiglio di presidenza della giustizia amministrativa, approfondirà il tema relativo a “Giustizia e politica nell’amministrazione. Il ruolo delle classi dirigenti ” e il presidente della Regione Abruzzo consegnerà il riconoscimento all’avvocato Gerardo Marotta.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Bomba: Premio Spaventa a Gerardo Marotta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*