Checco Zalone: la battuta su Roccaraso diventa un “cult”

checco-zalone1

Code ai botteghini per il nuovo film di Checco Zalone “Quo Vado”, cinema e multisala presi d’assalto anche in Abruzzo. E quella battuta su Roccaraso che diventa un “cult”.

E’ Zalone mania, fan scatenati in coda per l’attesa proiezione del nuovo film che vede protagonista l’attore, cantante, compositore, uno dei più poliedrici tra le nuove leve del grande schermo. Ancora una volta Checco Zalone incentra la trama su di lui nei panni di un giovane che, sin da piccolo, mentre i coetanei volevano fare gli scienziati, lui voleva “fare il posto fisso”, come richiesto dai genitori e dalla sua piccola comunità. Un sogno che si concretizza in un incarico all’ufficio per licenze di Caccia e Pesca dove Checco fa muovere i timbri all’unisono e stiva regalie gastronomiche. Ma il “posto fisso” verrà minacciato da una legge per il taglio delle provincie, Checco non vuole cedere alla liquidazione e così intavola un braccio di ferro con una dirigente pubblica he lo spedirà in Norvegia. Dovrà proteggere i ricercatori dagli orsi. Nella bellissima e civilissima terra nordeuropea Checco conoscerà la dolce Valeria farà esperienza di un mondo totalmente diverso da lui… E a proposito di Norvegia e di freddo, è già un cult la battuta di Zalone che telefona alla madre per dirle che a Roccaraso…

Guarda (sotto) il primo dei due trailer, quello relativo al film “Quo Vado”, dove la battuta su Roccaraso di Zalone è già un “cult”.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected] o .it". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Checco Zalone: la battuta su Roccaraso diventa un “cult”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*