Pescara: le donne nella scienza, incontro con studenti

A Pescara, all’auditorium Petruzzi, si è tenuto un incontro con studenti e studentesse per parlare di donne nella scienza e superare gli stereotipi che purtroppo ancora ci sono.

All’Auditorium Petruzzi del Museo delle Genti d’Abruzzo, si è tenuto il  simposio organizzato dall’associazione Scienza Under 18 Pescara e dal Museo delle Genti d’Abruzzo dal titolo “Genere, passione e opportunità: quali prospettive per le donne di scienza?” L’incontro è stato aperto a tutti, in particolare agli studenti.

“La cultura scientifica è una risorsa determinante per lo sviluppo di ogni Paese – hanno detto le organizzatrici – tuttavia ancora oggi, a fronte di progressi importanti, il settore non risulta in piena rispondenza con la questione delle pari opportunità. Le ragazze che scelgono carriere scientifiche sono in netto aumento e compiono eccellenti percorsi di studi, oltre i quali però trovano ancora molte barriere “di genere”. Nonostante il grande cammino fatto dalle donne, le disuguaglianze resistono: nelle università le ricercatrici sono più della metà di tutti i ricercatori, ma guardando ai livelli superiori – professori associati e ordinari – la rappresentanza femminile scende al 10%. Questi alcuni dei temi affrontati nel simposio del 7 marzo che, partendo dal ricordo dei tanti premi Nobel negati alle donne, si svilupperà in una discussione interattiva su realtà attuale e conquiste future.”

La giornata ha visto, dopo i saluti istituzionali dell’assessore al patrimonio del Comune di Pescara, Paola Marchegiani, e del direttore del Museo delle Genti, Ermanno De Pompeis, gli interventi di alcune donne protagoniste in vari campi delle scienze. Dal Muse, il Museo delle Scienze di Trento, arriverà la testimoninza di Lucia Martinelli, rappresentante dell’associazione Donne e Scienza e dell’European Platform Women Scientists; dall’Università d’Annunzio Chieti-Pescara quella di Gigia Cellini, presidente del corso di laurea di chimica e tecnologie farmaceutiche. Inoltre, per la ricerca e la didattica, racconteranno le proprie esperienze anche Maria Francesca De Cecco, presidente Airc Abruzzo e Molise, e Carla Antonioli, coordinatrice scientifica di Scienza Under 18 Pescara per l’Abruzzo. Come in ogni iniziativa dell’associazione SU18, non è mancata la presenza attiva delle studentesse e degli studenti, il cui apprendimento delle materie scientifiche passa attraverso un approccio pratico, sperimentale e altamente coinvolgente. I ragazzi dell’Istituto tecnico Acerbo, del liceo classico d’Annunzio e del liceo scientifico Da Vinci di Pescara, insieme a quelli dell’IIS Pomilio di Chieti, sono intervenuti illustrando le varie fasi legate alla preparazione e alla comunicazione della attività svolte nelle rispettive scuole.

Il Video:

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: le donne nella scienza, incontro con studenti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*