Pescara: il siluro alato di d’Annunzio

Al Mediamuseum – Le arti dello spettacolo di Pescara, la presentazione del programma degli eventi che vanno sotto il nome di “d’Annunzio il siluro alato”.

Le iniziative si svolgeranno nell’arco di un anno e comprenderanno numerose manifestazioni di carattere storico, letterario, teatrale, cinematografico, artistico e della comunicazione, compreso un volo su Fiume a cura dei piloti dell’Associazione Fly Story, previsto nel corso del 2016.
Organizzata dalla Fondazione Edoardo Tiboni per la cultura, dal Centro Nazionale di Studi Dannunziani e dall’Associazione Fly Story, nel corso della conferenza stampa di oggi, alla quale partecipano fra gli altri Carla Tiboni, presidente della Fondazione Edoardo Tiboni per la Cultura, Arnaldo Dante Marianacci, presidente del Centro Nazionale di Studi Dannunziani, Eugenio Sirolli, presidente di Fly Story, oltre che rappresentanze delle autorità regionali, provinciali e comunali, vengono presentati una mostra di auto d’epoca che stazionano nel piazzale antistante il Mediamuseum e un annullo filatelico.

Una breve rappresentazione teatrale, vede come protagonisti d’Annunzio aviatore e il pilota eroe abruzzese Eugenio Sirolli, il primo a lanciare dal suo aereo il siluro, del quale si celebra il centenario della nascita. Inaugurata, inoltre, una interessante mostra di sculture e dipinti dell’artista Abele Vadacca, ispirata al Vate, in parte già esposta con successo a Parigi.

Di seguito la carovana di macchine d’epoca si recherà ad Archi, luogo di nascita di Eugenio Sirolli, dove, oltre ad essere rievocata la figura dell’eroe abruzzese, si terrà anche un concerto della Banda dell’Areonautica Militare.

Guarda il servizio del Tg8:

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: il siluro alato di d’Annunzio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*