Pescara: Giancarlo Micaroni in “Consueto Disordine”

mostra-micaroni1

L’Associazione Culturale Excellence Project presenta “CONSUETO DISORDINE”, opere di Giancarlo Micaroni. Vernissage domani, 23 settembre.

L’evento è in programma per le ore 18 di domani, venerdì 23 settembre, presso l’officina della creatività, in via Bocca di Valle 11, Pescara. Dopo L’ora degli altri – i corpi degli invisibili cristallizzati alla fermata dell’autobus – e le geometrie urbane di Light and black, si inaugura a Pescara Consueto disordine, terza personale di Giancarlo Micaroni. Le installazioni fotografiche dell’artista saranno in mostra dalle 18.00 del 23 settembre in un nuovo spazio espositivo: L’officina della creatività, un centro culturale che organizza anche corsi di arti e mestieri (via Bocca di Valle 11, nei pressi del Matta). Il rigoroso bianco e nero di Micaroni sembra ancora una volta rivoluzionare ogni personale concetto del bello, lasciandolo emergere anche da una ruga profonda, un viso allucinato, una capigliatura al vento. Nel lavoro dell’artista pescarese gesti e volti di persone comuni diventano espressioni eccezionali di bellezza, spontanee e irripetibili, catturate nel breve istante dello scatto e poi rilasciate. Micaroni non si limita a guardare la sua città, ma usa l’obiettivo per vederla nella sua essenza. Non è la realtà che si mette in posa, è la macchina fotografica che si posa sulla realtà cogliendo l’attimo unico di un movimento quotidiano. Facce, passaggi, incroci di popoli e di genti che avvengono sotto i nostri occhi, e di cui forse non ci accorgiamo, trovano accogliente ospitalità nelle installazioni fotografiche dell’artista pescarese. Micaroni sa cogliere nell’angolazione particolare dei passanti una bellezza pura e senza stereotipi. L’obiettivo non imbarazza il soggetto catturandolo in movimenti scomposti, al contrario lo esalta nell’istante di suprema eleganza. Dopo essersi dedicato per anni alla pittura e poi alla videoarte, Micaroni attualmente si concentra su quella che viene chiamata Urban Street Photography. Poco incline al pellegrinaggio abituale dell’artista da galleria, l’artista non poteva che utilizzare il web per mettere in rete il proprio lavoro, proposto e pubblicato in diversi contest internazionali dedicati alla fotografia, come Fine Art Tokio o Black&White Critical Accademy, e premiato come cover week dal sito Urban Street Photography. Ora però è il momento di proporsi di nuovo alla città: la mostra “Consueto Disordine”, presentata dall’associazione culturale Excellence Project, resterà allestita fino ai primi di ottobre.

Giancarlo Micaroni, classe 1958, è nato e vive a Pescara. Il suo percorso artistico è una continua sperimentazione di differenti tecniche pittoriche, installazioni, videoarte e fotografia.

“Il via vai della vita cittadina mi affascina. – dice Micaroni – Mi piace fermare questi momenti di vita frenetici e sfuggenti di persone che passano lasciando il loro segno. Attraverso le mie fotografie vorrei lasciare una traccia poetica di questa caotica quotidianità”.

 

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: Giancarlo Micaroni in “Consueto Disordine”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*