Campo di Giove, Campo di Note

campo-note1Pescara, 02/08/16. Conferenza Stampa "Campo di Note". In primo piano l'organizzatore Paolo Faieta. FotoWireless

Torna a Campo di Giove, il Festival di Musica da Camera “Campo di Note”che partirà il prossimo 6 agosto e si concluderà il 21: diversi gli artisti tra i quali il pianista Danilo Rea.

La musica torna protagonista a Campo di Giove, nei suoi più diversi linguaggi espressivi e in tutti i suoi registri, dal repertorio classico al jazz, fino alla danza e alla world music. Anche quest’anno il centro ai piedi del massiccio della Maiella ospita “Campo di note”, il Festival giunto alla quarta edizione con un programma come sempre ricco di proposte suggestive, fedele alla filosofia che vede in Campo di note una rassegna di musica da camera senza regole e confini angusti, terreno fertile in cui suoni solo apparentemente distanti tra loro si incontrano e dialogano in un abbraccio tra epoche e stili musicali diversi che si fondono in una lingua comune.

Il cartellone di Campo di note, consultabile sul sito ufficiale (Clicca Qui), è stato presentato oggi a Pescara, nella sede della Regione Abruzzo, dal Direttore artistico della rassegna, Giorgio Sasso, dal Sindaco, Giovanni Di Mascio, e dall’ideatore del festival, Paolo Faieta. Anche l’edizione 2016 presenta nove grandi appuntamenti concertistici lungo tutto il mese di agosto. Classica, jazz, musica popolare, strumentale, vocale, accostate senza immediati punti di contatto se non quelli della grande qualità interpretativa e del gusto per la contaminazione di generi.

Il Festival è organizzato con il patrocinio del Comune di Campo di Giove, i main sponsor Poste Italiane, Sisal, Banca popolare dell’Emilia-Romagna e Humangest, il contributo di Pingue Group e la collaborazione della Pro-loco di Campo di Giove. Ad ospitare i concerti (tutti con inizio alle 22) sarà ancora la Chiesa di Sant’Eustachio con la novità di tre concerti all’aperto che saranno allestiti in piazza Duval.

“Campo di note è ormai una realtà consolidata nel panorama delle manifestazioni culturali dell’estate abruzzese – ha dichiarato oggi il Sindaco, Giovanni Di Mascio, in occasione della presentazione ufficiale del cartellone – la collaborazione tra il Comune e i promotori del Festival è l’esempio di come il rapporto tra pubblico e privato possa creare un circolo virtuoso che valorizza il territorio e renda più dinamica e stimolante l’offerta culturale di Campo di Giove”.

Il programma della quarta edizione è ancora una volta ricco di nomi di spicco nel panorama musicale italiano come, tra gli altri, l’Insieme strumentale di Roma, diretto da Giorgio Sasso, il pianista Michelangelo Carbonara, il clarinettista Gabriele Mirabassi e jazzisti del calibro di Danilo Rea e Roberto Gatto.

“Anche questo cartellone sottolinea il piacere di proporre una rassegna musicale che naviga in mare aperto, incrociando ogni genere di musica e superando di slancio le angustie degli schemi di genere – ha commentato Giorgio Sasso, Direttore artistico di Campo di note – Voglio ringraziare soprattutto il pubblico e i musicisti, il loro entusiasmo che, insieme al sostegno convinto e costante dell’amministrazione comunale di Campo di Giove, ci danno l’energia giusta per proseguire in una esperienza così importante”.

Ad aprire il Festival sarà il 6 agosto l’Insieme strumentale di Roma, con il “Bello delle Viole”‘, poi il 7 sarà di scena il Quartetto Sherazade con musiche di Mozart e Schumann. Il 10 agosto spazio ai ritmi sincopati di Danilo Rea, accompagnato dal violinista Marcello Sirignano e dal bassista Daniele Basirico nello spettacolo “Canzoni senza parole”. Le atmosfere mistiche del Madrigale saranno riproposte dagli Madrigalisti romani di Marcello Silvi nel concerto “Ogni beltà Madonna” dell’11 agosto. Sonate, scherzi e ballate di Chopin nel programma del pianista Michele D’Ambrosio, il 13 agosto. Per la vigilia di Ferragosto il violoncellista Gianluca Giganti e la pianista Annalisa Bellini propongono l’ interessante quanto insolito contest “Beethoven versus Brahms”. In linea con il suo eclettismo, Campo di note offre poi al pubblico il 17 agosto lo spettacolo “Dance dance”‘ nel quale il pianista Fabrizio Siciliano e il suo gruppo metteranno in scena una performance in cui la musica si contamina con la danza. Il 20 agosto il programma riserva il grande ritorno di Gabriele Mirabassi, il clarinettista stavolta in coppia con il chitarrista Roberto Taufic, nello spettacolo “Um Brazil diferente”, in un excursus attraverso le più attuali correnti musicali del paese carioca. Il gran finale spetterà il 21 agosto al batterista jazz Roberto Gatto e al suo Ensemble che presenteranno un omaggio a Nino Manfredi con “E all’improvviso nasce una canzone”.

L’edizione 2016 porta con se’ un’altra novità perché Campo di note si apre anche all’arte figurativa nel segno del dialogo dinamico tra le diverse forme espressive, promuovendo la mostra di Gian Marco Montesano “Ah perché non sono io co’ miei pastori ?”, organizzata in collaborazione con la Galleria Piomonti. La personale di Montesano, ispirate alle liriche dannunziane e curata da Antonio Pisilli, sarà inaugurata il 6 agosto alle 18.30 a Palazzo Nanni, a Campo di Giove.

Clicca sotto per il servizio.

 

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Campo di Giove, Campo di Note"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*