Pescara: la Giornata del migrante e del rifugiato

migranti11

Anche a Pescara, domani, la Giornata del migrante e del rifugiato: un momento di incontro e di riflessione voluto dall’Arcidiocesi.

Anche a Pescara, domani, la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato. “Migranti e rifugiati ci interpellano”, questo il titolo della iniziativa nel calendario dalla Chiesa per domenica 17 gennaio. Anche l’arcidiocesi di Pescara-Penne accoglierà l’invito con un pomeriggio di riflessione e preghiera nella chiesa B.V.M. del Rosario, in via Cavour a Pescara. Alle 15.30 sarà proiettato, nella sala teatrale della parrocchia, il film di Eric Toledano e Olivier Nakache “Samba”, seguito da un momento di confronto e alle 18.30 sarà monsignor Tommaso Valentinetti a presiedere la celebrazione della messa e a dare in qualche modo “La risposta del Vangelo della Misericordia” – sottotitolo della stessa giornata.

“È vero, i migranti e i rifugiati ci interpellano – afferma monsignor Valentinetti – e interrogano non solo le istituzioni, chiamate a gestire in modo coordinato e attento la continua richiesta di aiuto, ma anche tutti, a livello personale». È chiaro l’arcivescovo di Pescara-Penne, anche alla luce di situazioni internazionali d’intolleranza, legate alla paura e alla cronaca. «Il terrore sta giustificando tante situazioni di chiusura – continua Valentinetti – ma i numeri di chi si rimbocca le maniche per ospitare rifugiati e migranti ci confortano, nonostante bisogna ancora e sempre far tanto. In quest’anno della misericordia siamo chiamati a vivere gli insegnamenti del Vangelo e a riscoprire gesti essenziali di carità per essere cristiani. Come dirci persone di fede e non preoccuparci, per esempio, delle opere di misericordia corporale che ci invitano a dar da mangiare agli affamati, a dar da bere agli assetati, a vestire gli ignudi, alloggiare i pellegrini, visitare gli infermi, visitare i carcerati e seppellire i morti?”.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: la Giornata del migrante e del rifugiato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*