Chieti: Maltattack il 14 maggio

maltattack1

Torna, a Chieti, “Maltattack” il prossimo 14 maggio: musica, arte e cultura con tante iniziative in piazza.

“L’attacco non è finito: il 14 maggio torniamo a Piazza Malta”. Ad annunciare l’edizione 2016 di altattack, sono stati il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, l’Assessore alle Manifestazioni, Antonio Viola, e l’Associazione Afterhouse dei Giovani delle Acli di Chieti (GA) che, anche quest’anno, nell’ormai storica cornice di Piazza Malta, daranno vita all’evento giovanile teatino più atteso dell’anno.

Accesi i riflettori alle ore 18.00 sulla “piazza della verdura”, si proseguirà all’insegna della musica, dei balli tradizionali, del teatro, dell’arte, dei laboratori e della cultura fino a notte fonda (h. 3.00) grazie alla collaborazione con numerose associazioni ospiti – Camminando Insieme, Estro Destro, Cuamm, La Capanna di Betlemme, Lilt, Salviamo l’Orso, S.O.S. Volontariato – band emergenti – Outer Stars, Help!, Infra-K, Union Drama, FakeHeroes, Chilafapuliska, Coconuts Killer band – djset – Simone Zappacosta, Giovanni Piedigrossi e Lorenzo D’Orazio – e con le proiezioni visual di Vijto. Stand gastronomici e laboratori artistici arricchiranno la manifestazione che si estenderà anche lungo via Arniense, piazza Matteotti e le strade limitrofe. Gli esercizi commerciali della zona prolungheranno i propri orari d’apertura per l’occasione. Un’offerta varia e dinamica, capace di promuovere i giovani artisti emergenti del territorio, divertimento e desiderio di creare nuovi spazi di socializzazione in centro storico sono gli ingredienti del cocktail “Maltattack.. la piazza dei giovani”, progetto ideato quattro anni fa dai ragazzi di GA e che, col passare del tempo, è diventato sempre più un brand, un marchio identitario dei giovani teatini. A presentare la serata sarà Pierluigi Di Clemente, ormai parte integrante dell’associazione Afterhouse. Il Comune di Chieti, oltre a patrocinare l’iniziativa, fornirà un supporto logistico e predisporrà il prolungamento della linea 1 del trasporto pubblico locale, che collega Chieti alta a Chieti Scalo, fino alle 3.30 di notte.

“Sono orgoglioso del lavoro svolto dai giovani delle Acli che, in questi anni, sono stati capaci di creare un evento in grado di valorizzare la nostra città, ridando oltretutto vitalità agli stessi locali in piazza Malta – ha commentato il Sindaco -. Maltattack è la quintessenza stessa di una città che vuole vivere, è il simbolo di una gioventù che, nonostante le difficoltà, si mette in gioco per amore verso Chieti, aspetto, questo, veramente importante e che può essere un monito verso tutti gli esercenti commerciali e verso chi ricopre un ruolo istituzionale. La loro capacità organizzativa ha fatto si che questa manifestazione richiamasse migliaia di giovani e non solo di Chieti. Una scommessa diventata un magnifico progetto: la piazza dei giovani. L’obiettivo vero – ha evidenziato il Sindaco – è ora riuscire a richiamare l’attenzione dei privati su questo evento, in modo da trasportare lo stesso nome Maltattack fuori dai confini di Chieti”.

L’assessore Viola ha ringraziato i ragazzi del Ga cje che hanno organizzato l’edizione 2016:

“Il mio sincero ringraziamento va ai ragazzi del Ga che, con passione e voglia di fare, sono riusciti ad organizzare una edizione di Maltattack straordinaria – ha detto l’Assessore Viola -. Solo chi ama questa città può riuscire in questo intento, considerato soprattutto che le risorse economiche a disposizione si sono ridotte drasticamente rispetto agli anni passati. Un aspetto, questo, che non li ha scoraggiati e al quale hanno reagito con una capacità organizzativa eccezionale riuscendo a arricchire la stessa manifestazione. Veramente un ottimo lavoro di cui l’amministrazione è fiera».

I rappresentanti dei Giovani delle Acli ricordano la prima edizione:

“Quando nel 2013 abbiamo organizzato la prima edizione di Maltattack che portava semplicemente la dicitura “aperitivo in piazza Malta”, lo abbiamo fatto quasi in forma di provocazione – hanno detto i rappresentanti dei Giovani delle Acli – oggi, a distanza di alcuni anni, questo evento non solo è cresciuto, estendendosi nelle vie limitrofe (piazza Matteotti, via Arniense e l’antica Pescheria) ma si è addirittura istituzionalizzato. Con il Comune di Chieti, sebbene le minori risorse economiche a disposizione, infatti, siamo riusciti a sviluppare un evento che oramai è diventato un must per la città”.

Il programma completo delle iniziative può essere consultato sulla Pagina Facebook di Matlattack.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Chieti: Maltattack il 14 maggio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*