Pescara, al Matta l’autunno è danza

Pescara, al Matta l’autunno è danza: la stagione dello spazio culturale si preannuncia ricca di momenti significativi. Si comincia con la rassegna di danza Corpografie.

Laboratori e spettacoli che coinvolgono e fidelizzano il pubblico sono ormai di casa nello spazio di via Gran Sasso, gestito dalla regista Annamaria Talone in collaborazione con diversi artisti e associazioni culturali.

“Quest’anno Artisti per il Matta apre con una programmazione che parte dalla danza e arriva a musica e teatro. – ha detto Annamaria Talone – Stiamo rilanciando il calendario del Matta in un approccio multidisciplinare, perché lo spazio possa avere collocazione aperta alle contaminazioni fra linguaggi. Per quanto riguarda la musica, stiamo creando una collaborazione con il Conservatorio di Pescara, avvieremo anche una programmazione di alto profilo che abbraccerà formazione e spettacoli. Innovazione artistica, sostenibilità economica e attenzione alla prossimità con il territorio e al sociale sono elementi che ci caratterizzano e che hanno fatto del Matta lo spazio che è. Ora lavoriamo anche ad una scuola popolare di teatro, per dare degli strumenti di lettura ed educazione partendo dalle nuove generazioni”.

Corpografie è anche il nome della rete per la promozione della danza e delle arti performative, partita nel 2014 con Artisti per il Matta/Gruppo Alhena, Gruppo E-motion dell’Aquila e Core, e ora allargata alle realtà regionali di Umbria, Puglia e Sicilia. La rassegna Corpografie debutterà il 20 e 21 novembre alle 21:15 con lo spettacolo di Anouscka Brodacz “Elogio della vecchiaia”, con il Gruppo Alhena/Gruppo E-motion.

“E’ un insieme di riflessioni sullo scorrere del tempo – precisa la Brodacz – non solo danza, ma anche video, musica e performance. E presto arriverà la Cina al Matta 2, nuovi danzatori dell’Accademia nazionale di danza, già accolta con successo l’anno scorso. La rete Corpografie è un progetto di produzione di danza contemporanea e collega diverse compagnie; insieme, in agosto, parteciperemo al Tanzmesse di Dusseldorf, la più importante rassegna europea dedicata alla danza. L’Abruzzo sarà capofila per l’italia”.

Alla presentazione della rassegna è intervenuto anche l’assessore alla cultura del Comune di Pescara, Giovanni Di Iacovo, il quale ha detto:

“Il Matta è diventato uno degli spazi principali della città, dove viene fatta cultura in modo innovativo e a livello di ricerca. Chi gestisce il Matta ha saputo coniugare due aspetti: da un lato è uno spazio aperto e inclusivo, dall’altro offre una programmazione di altissimo livello che consente alla struttura di occupare un posto di rilievo nella produzione artistica”.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Pescara, al Matta l’autunno è danza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*