Chieti- Sull’asino nella Teate di 2000 anni fa

Sull’asino nella Teate di 2000 anni : una app ci guiderà in un viaggio virtuale tra anfiteatri, tempietti e chiese alla scoperta della Chieti che fu.

Oggi e domani scaricando su smartphone e tablet  una speciale applicazione si potrà andare a passeggio nel centro storico di Chieti ammirando i principali siti archeologici in una “realtà virtuale aumentata”. Un tour cittadino che inizia dal Museo Archeologico Nazionale La Civitella, interamente dedicato alla storia più antica di Chieti, per poi snodarsi tra tempietti, chiese e angoli spesso sconosciuti ai più.
Due gli appuntamenti di domani, domenica 20: alle 10,30 e alle 15,30, con partenza dal Museo La Civitella, ci si ritroverà per il tour virtuale nella Teate antica.
E’ grazie a un finanziamento di 64.000 euro da parte del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo che la Soprintendenza Archeologia dell’Abruzzo ha potuto realizzare l’applicazione. In partenariato, hanno collaborato al progetto le associazioni culturali teatine: Archeoclub d’Italia, Italia Nostra, FAI, Gaio Asinio Pollione, Mnemosyne. Gli alunni del Liceo Scientifico “L.Da Vinci” di Pescara hanno realizzato il video di presentazione del progetto.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Chieti- Sull’asino nella Teate di 2000 anni fa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*