Pescara: il presepe vivente dell’Aterno-Manthonè

Pescara: il presepe vivente dell’Aterno-Manthonè. La barca con la quale è arrivata la Madonna musulmana si è arenata in porto.

Pescara : il presepe vivente dell’Aterno- Manthonè . Il messaggio di pace che la nascita di Gesù fa rivivere con il Natale quest’anno a Pescara è stato ancora più significativo ed ha visto dialogare  religione cristiana e islam. Nel presepe vivente dell’ Istituto Aterno-Manthonè, giunto alla ventesima edizione, a vestire i panni di Maria è stata una studentessa senegalese, di religione musulmana, Fatou Gaye e tra i figuranti c’erano  anche altri studenti che professano la stessa fede religiosa. La Madonna è arrivata dal mare a bordo di una barca, come una migrante e caso ha voluto che l’imbarcazione si arenasse nei pressi del piazzale della Madonnina al molo nord del lungo fiume Pescara. Una casualità che ha ricordato ciò che accade purtroppo a molti migranti che arrivano sulle coste della penisola e molte , troppe volte, i viaggi delle speranza hanno tragici epiloghi. Alla rievocazione del presepe vivente hanno partecipato circa 200 alunni di 7 istituti comprensivi di Pescara e di Cepagatti . Il dialogo tra religioni ,tanto caro a Papa Bergoglio,  è stato avviato e fortemente voluto sia  dalla dirigente scolastica Antonella Sanvitale che dalla professoressa Franca Minnucci, curatrice dell’evento, a simboleggiare come sia possibile accogliere altre culture e civiltà. Tra i figuranti, nel ruolo dei Re Magi, il sindaco della città Marco Alessandrini, il comandante della Direzione marittima della Guardia costiera Enrico Moretti e l’assessore regionale Marinella Sclocco  e tra i figuranti c’era anche l’ assessore alla Cultura del Comune Paola Marchegiani. Pescara si conferma città aperta ed accogliente, caratteristiche che sono nel suo dna,  per inviare a tutti un messaggio di pace e amore.

il video

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Pescara: il presepe vivente dell’Aterno-Manthonè"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*