Pescara, Fondazioni culturali, le nomine del Sindaco

Pescara, Museo delle Genti d'Abruzzo, sala della Pupa

Tourbillon a Pescara nelle fondazioni culturali. Alessandrini ha nominato i rappresentanti del Comune nel Cda. La spaccatura nel centrodestra sui nomi.

Ieri il sindaco di Pescara Marco Alessandrini ha provveduto alla nomina dei nuovi rappresentanti del Comune in seno ai Cda delle Fondazioni Genti d’Abruzzo (nella foto) e Paparella Treccia. Nella prima sono stati indicati: Alfredo Coppa, Vincenzo D’Aquino, Roberto Marzetti e Salvatore Di Pino; nella seconda: Loris Di Giovanni, Franca Minnucci, Rosanna D’Adamo, Martina Pantaleo e Giorgio D’Orazio Vinditti. Si tratta, ricorda Alessandrini, di un mandato svolto in modo assolutamente gratuito. Ma si tratta comunque di ruoli ambìti, sui quali -secondo la prassi- il primo cittadino ha tenuto conto anche delle indicazioni della minoranza, che esprime un nominativo in ciascuna delle “rose”. Se per la “Paparella Treccia” il centrodestra ha trovato l’accordo nell’indicare Giorgio D’Orazio Vinditti, alle “Genti d’Abruzzo” (la patata più bollente con un deficit di 200mila euro) si è registrata una concorrenza a due per l’ingresso in Cda. A spuntarla è stato l’ex consigliere comunale Salvatore Di Pino, vicino a Pescara Futura di Carlo Masci, che ha convinto Alessandrini più di Annarita Della Penna (ex collaboratrice dell’Aurum), che rappresentava la nomination del gruppo consiliare di Forza Italia. A tutti i nominati, comunque Alessandrini ha rivolto i più sentiti auguri. Ne hanno certamente bisogno.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pescara, Fondazioni culturali, le nomine del Sindaco"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*