L’Aquila, ecco i grandi film del cinema d’essai

L’Aquila, ecco i grandi film del cinema d’essai, in proiezione nell’ambito della rassegna curata da L’Aquila Film Festival. In programma anche “Cloro” con la giovane attrice abruzzese Sara Serraiocco.

Sarà un appuntamento fisso del mercoledì e si protrarrà fino al 2 dicembre la rassegna dedicata al cinema d’essai organizzata da L’Aquila Film Festival. La terza rassegna Cinema d’Autore Essai prende il via il 14 ottobre e proseguirà per tutti i mercoledì, fino al 2 dicembre, all’Auditorium del Parco. La manifestazione fa parte delle attività de L’Aquila Film Festival e ed è realizzata in partnership con il Comune e con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turistiche. I cittadini aquilani avranno l’opportunità di assistere, gratuitamente, alla proiezione di otto film significativi nel panorama culturale internazionale. Questi i titoli: “Samba”, di Eric Toledano e Olivier Nakache, già al successo con “Quasi amici”. Il film racconta l’incontro tra i due mondi lontanissimi, quello tra un senegalese clandestino e una dirigente di azienda che decide di cambiare vita. Il mercoledì successivo è in programma “Gemma Bovery” di Anne Fointane. Ispirata dal quasi omonimo romanzo di Gustave Flaubert, la Fontaine racconta le passioni amorose della giovane Gemma. Seguirà “Cloro” di Lamberto Sanfelice, film ambientato tra le montagne abruzzesi e considerato la sorpresa del Cinema italiano all’ultimo Festival di Berlino. La pellicola, interpretata dalla giovane attrice abruzzese Sara Serraiocco, affronta il passaggio dall’adolescenza all’età adulta di una giovane nuotatrice. Altro mercoledì e altra proposta cinematografica con “Mia Madre”, ultima fatica di Nanni Moretti. Protagonisti lo stesso Nanni Moretti, con Margherita Buy e John Turturro, impegnati in un difficile confronto tra realtà e finzione. Seguirà “Banana” di Andrea Jublin, il film che, ispirandosi alla tipica gioia di vivere brasiliana, offre al pubblico la ricetta italiana per la ricerca della felicità. Francois Ozon firma il terzultimo film in programma, “Una nuova amica”, indagine sui confini della sessualità, sulle pulsioni inaspettate e le identità nascoste. Seguirà “Latin Lover”, la commedia girata da Cristina Comencini come “elogio della grandezza dello schermo e dei suoi volti”, ultima interpretazione della grande Virna Lisi. Chiuderà la rassegna di cinema d’essai “Se Dio vuole”, di Edoardo Falcone, che affronta il tema del Divino con le intense interpretazioni di Alessandro Gassman e Marco Giallini. Dopo il 2 dicembre il testimone passerà al IX L’Aquila Film Festival, in programma dall’8 al 18 dicembre, sempre all’Auditorium del Parco.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, ecco i grandi film del cinema d’essai"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*