ZTE L’Aquila, il futuro e’ adesso

Proprio ora e proprio qui, dove si sono consumate ascesa e caduta del polo elettronico, esattamente in questo luogo si è insediata la ZTE: il colosso cinese della telefonia ha scelto L’Aquila per il primo centro di ricerca e sviluppo del 5 G.

Oggi taglio del nastro nella sede ZTE, situata nel Tecnopolo d’Abruzzo di Pile, dove fino a vent’anni fa sorgeva il grande polo aquilano delle telecomunicazioni. Il capoluogo abruzzese, insieme a Milano, Prato, Matera e Bari è una delle città scelte per la sperimentazione del 5G, che permetterà una velocità da 100 a mille volte superiore rispetto all’attuale 4G. L’Aquila, città in ricostruzione in chiave tecno- smart e dotata di moderni tunnel dei sottoservizi, offre un contesto perfetto, non a caso il centro ZTE inaugurato oggi è il primo in Italia, con oltre 600 dipendenti (fino a 2.500 con l’indotto). In un complesso grande quasi 1000 metri quadrati, scienziati e ricercatori svilupperanno le nuove connessioni e tracceranno il futuro prossimo delle telecomunicazioni.

“Il futuro lo abbiamo raggiunto e comincia oggi. – ha detto nella cerimonia di inaugurazione Hu Kun, ceo di ZTE Italia – La svolta è epocale,  la marcia è rapidissima verso un futuro completamente nuovo, paragonabile al passaggio dalla telefonia fissa a quella mobile. A L’Aquila apriamo un centro senza eguali in Europa, grazie alla collaborazione determinante delle istituzioni e alla partnership con l’Università dell’Aquila, con Qualcomm e con gli operatori nazionali. Il nostro obiettivo è sottoscrivere nuove partnership per creare un ecosistema 5G all’avanguardia. Vogliamo fare dell’Italia il nostro centro nevralgico in Europa e nel mercato a livello mondiale, vogliamo lavorare e continuare ad investire, anche in Abruzzo”.

La cinese Zte, quotata in Borsa e con un fatturato di 15 miliardi di dollari, è tra i primi 10 produttori di smartphone al mondo. Zte Italia, parte della più vasta Zte Corporation, avrà un ruolo importante per lo sviluppo delle reti 5G per gli operatori di telecomunicazioni. L’Aquila è una delle città individuate dal ministero per lo Sviluppo economico in cui si svolgerà la sperimentazione pre-commerciale del 5G in Italia, tra il 2018 e il 2020.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "ZTE L’Aquila, il futuro e’ adesso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*