Vulnerabilità sismica, chiusa casa di riposo ad Avezzano

Per vulnerabilità sismica chiusa la casa di riposo di Avezzano, in via Toscana, priva dei requisiti statici necessari alla sicurezza dell’edificio.

A preoccupare è soprattutto l’indice di vulnerabilità sismica pari a zero della casa di riposo situata in via Toscana, ad Avezzano. Dopo le valutazioni dei tecnici, il sindaco Giovanni Di Pangrazio ha emesso l’ordinanza di chiusura della struttura, proprio sulla base della relazione degli esperti in relazione alla normativa vigente sull’agibilità degli edifici strategici.  “Totale mancanza dei requisiti statici della struttura”, questo il passaggio principale della relazione tecnica, che costringe alla dislocazione dei trentasette ospiti e dei 26 lavoratori della cooperativa che gestisce la casa di riposo. Di Pangrazio, dopo aver preso atto della relazione tecnica, ha anche manifestato l’intenzione di informare le autorità competenti per l’accertamento di eventuali omissioni e responsabilità.

“Spero che si faccia chiarezza al più presto. – ha detto il sindaco di Avezzano – Continueremo ad occuparci, comunque, di quelle persone che sono in difficoltà economica e hanno bisogno del nostro sostegno”.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Vulnerabilità sismica, chiusa casa di riposo ad Avezzano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*