Fontanelle violenta: Aggredito per una sigaretta negata

Pescara-Fontanelle-violenza

A Pescara Fontanelle violenta: Aggredito per una sigaretta negata, é accaduto nella tarda serata di ieri quando un residente si é visto sfondare la porta da un uomo che lo ha aggredito e minacciato di morte.

La vittima é tra l’altro un componente dell’associazione che da anni si da da fare per riportare decoro e tranquillità  nella ormai nota Via Caduti per Servizio. Dopo attimi di terrore é tornata la calma anche grazie all’arrivo di due volanti della polizia. Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza in un quartiere ormai sempre più ai margini dove da anni vengono chiesti interventi di riqualificazione, di rispetto delle regole e di vita tranquilla per la maggior parte dei residenti onesti, per lo più pensionati, costretti a convivere con problematiche di natura urbanistica ed anche con l’arroganza di piccolo o grandi rappresentanti della microcriminalità pescarese che sembrano aver trovato in questo rione una sorta di quartier generale. Da anni l’associazione “Insieme per Fontanelle”, l’associazione “Codici” ed il consigliere regionale del M5S Domenico Pettinari, si battono per avere quanto meno un posto fisso di polizia. Alcune settimane fa c’é stato anche un sopralluogo del sindaco di Pescara Marco Alessandrini, sopralluogo al quale doveva partecipare anche il Presidente della Regione D’Alfonso; le istituzioni però sono ancora troppo distratte rispetto ai problemi di Fontanelle.

Sii il primo a commentare su "Fontanelle violenta: Aggredito per una sigaretta negata"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*