Truffa Aston Martin: Tutti assolti

Truffa Aston Martin: Tutti assolti i tre imputati tra cui il titolare del Sea River di Pescara Michele Cicchini.

Niente condanna anche per Antonio Pedone e Alessandro Losapio, entrambi pugliesi, tutti denunciati dal noto parrucchiere Fiorenzo Di Lizio che nel 2010 verso in due tranches circa 70 mila euro come anticipo del 50% circa per l’acquisto di una lussuosa Aston Martin Db9, mai  avuta. Fu Cicchini a presentare a Di Lizio i due pugliesi che lavoravano in una concessionaria e con i quali avrebbe contrattato l’acquisto della vettura. Ieri il giudice ha deciso di assolvere tutti e tre a cominciare dal noto ristoratore Cicchini che si é limitato a presentare Di Lizio ai due venditori, assolti anche Pedone e Losapio, ai quali non é stata riconosciuta la truffa alla luce di un telegramma, prodotto dalla difesa, nel quale invitavano Di Lizio a saldare anche l’altro 50% alla consegna della Aston Martin, pagamento, quest’ultimo, mai effettuato.

Sii il primo a commentare su "Truffa Aston Martin: Tutti assolti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*