Thales Chieti Scalo: Il M5S incontra i lavoratori

thales111

Thales Chieti Scalo: Il M5S incontra i lavoratori. In una nota il senatore abruzzese Gianluca Castaldi chiede massimo sostegno per i circa 100 lavoratori alle prese con una complessa vertenza.

“La Thales di Chieti Scalo è un fiore all’occhiello dell’industria abruzzese, che sino a ieri ha attratto investimenti e programmi di ricerca, ma che oggi è in grande sofferenza a causa di una progressiva diminuzione degli investimenti e un lento ma inesorabile allontanamento dei dirigenti dalla sede abruzzese, ormai abbandonata a se stessa e a rischio chiusura. All’orizzonte, per i 95 dipendenti, il licenziamento o il trasferimento forzato in altre sedi della società, tutte al nord; per l’Abruzzo, in ogni caso, una grave perdita in termini di lavoro e di opportunità di sviluppo”. Lo afferma il senatore abruzzese del M5S Gianluca Castaldi.“Insieme ai parlamentari Luigi Di Maio e Gianluca Vacca abbiamo incontrato i lavoratori in presidio, queste persone meritano il supporto da parte di chi, come il M5S, crede che i territori non vadano derubati delle proprie risorse e delle opportunità di sviluppo” conclude Castaldi.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Thales Chieti Scalo: Il M5S incontra i lavoratori"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*