Terremoto, il gran cuore di Santo Stefano di Sessanio

Un gemellaggio sotto il segno della solidarietà: dal 10 settembre al 10 ottobre con l’iniziativa “Il cuore di Santo Stefano di Sessanio” alberghi, ristoranti e B&B daranno ospitalità gratuita ai terremotati.

L’amministrazione comunale del meraviglioso borgo abruzzese insieme con gli operatori economici aderenti, albergatori, ristoratori artigiani e associazioni, ha deciso di promuovere l’iniziativa “Il cuore di Santo Stefano di Sessanio”. A partire dal 10 settembre fino al 10 ottobre verranno messe a disposizione le strutture ricettive e le attività di Santo Stefano. Gli albergatori offriranno soggiorni di una notte per due persone in cambio di un contributo volontario da parte degli ospiti, mentre i ristoratori, prepareranno i piatti tradizionali della nostra terra d’Abruzzo. Artigiani e associazioni animeranno tutto il mese, sempre con contributo volontario, con corsi dimostrativi di vecchie attività artigianali, visite guidate nel borgo e dintorni, a cavallo e in canoa. Per l’occasione è stato elaborato un logo de “Il cuore di Santo Stefano di Sessanio” che è possibile trovare affisso su tutte le strutture aderenti e sui siti di riferimento. Al termine dell’iniziativa, tutto il ricavato  verrà devoluto per la ricostruzione.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Terremoto, il gran cuore di Santo Stefano di Sessanio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*