Terremoto, ancora verifiche a San Salvo da parte del Comune

Sono proseguiti per tutta la mattinata i controlli dei tecnici comunali agli edifici pubblici e alle strutture di San Salvo dopo le scosse di terremoto di ieri sera.

“Non sono state evidenziate particolari criticita’ tali da destare preoccupazione – afferma l’assessore alla Protezione Civile, Giancarlo Lippis – pertanto posso tranquillizzare i cittadini e i turisti che la situazione e’ tenuta sotto controllo e che non ci sono pericoli per le persone e per le cose. Comprendo – aggiunge Lippis – che il gran numero di scosse che sono seguite a quella molto forte delle 20.19 abbiano creato apprensione nella popolazione, tenuto anche conto della vicinanza dall’epicentro di Montecilfone. Su disposizione del sindaco Magnacca abbiamo aperto ieri sera il Centro operativo comunale (Coc) al fine di assicurare nel territorio comunale il monitoraggio per tutta la fase di allerta nella eventuale situazione di criticita’ che si sarebbe potuta creare”. “Il Coc restera’ attivo – afferma l’assessore anziano Tonino Marcello – per poter proseguire anche nelle prossime ore nell’attivita’ di monitoraggio, ma voglio ribadire che i villeggianti e i residenti possono tranquillamente restare a San Salvo e godersi questi giorni di vacanza”. In via precauzionale, a seguito del sopralluogo congiunto di Anas, Comune e Vigili del Fuoco, e’ stata parzialmente ridotta la sede stradale in via Umbria, all’interno del Consorzio Icea in corrispondenza del viadotto della SS 650 fondo valle Trigno in attesa dei lavori a cura dell’Anas. E’ stata interdetta al passaggio la passerella pedonale sulla Statale 16, che da contrada Stazione collega a piazza Arafat, per eseguire ulteriori verifiche per accertare lo stato e la consistenza della struttura.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Terremoto, ancora verifiche a San Salvo da parte del Comune"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*