Alba A.: prostituzione in night, tre condanne

Tribunale-Teramo

Prostituzione in night ad Alba Adriatica, tre condanne e due assoluzioni.

Con tre condanne per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e due assoluzioni “per non aver commesso il fatto” il Tribunale di Teramo ha messo la parola fine, in primo grado, alla vicenda giudiziaria che vedeva imputate cinque persone per la presunta prostituzione all’interno del night club “La Bussola” di Alba Adriatica. Ad essere ritenuti colpevoli di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione i gestori del night, uno condannato a due anni e due mesi, l’altra a un anno e sei mesi, oltre a un cameriere del locale, condannato a due anni e due mesi. I tre sono stati invece assolti dal reato di esercizio di casa di prostituzione, così come sono stati assolti da ogni reato gli altri due imputati, per i quali l’assoluzione era stata richiesta dallo stesso pm Luca Sciarretta. I fatti contestati ai cinque risalivano a un periodo tra fine 2010 e la primavera 2011, quando, secondo la Procura, nel night club si sarebbe svolta una vera e propria attività di prostituzione, con tanto di tariffario. Nel corso del processo sul banco dei testimoni sono sfilati numerosi clienti del locale.

Sii il primo a commentare su "Alba A.: prostituzione in night, tre condanne"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*