Teramo indagati due dipendenti della pubblica istruzione per il caso scuolabus

Teramo-indagati-due-dipendenti

Sono due i dipendenti dell’assessorato alla pubblica istruzione di Teramo, indagati per l’inchiesta legata alla gestione degli scuolabus.

A dicembre gli uomini della Guardia di Finanza, della polizia stradale e dei carabinieri acquisirono, dagli uffici dell’assessorato di pubblica istruzione del Comune di Teramo un gran numero di documenti. Documenti relativi all’appalto per la gestione del servizio scuolabus, affidato alla ditta Fratarcangeli Cocco di Frosinone.
L’acquisizione fu richiesta dal pubblico ministero Davide Rosati nell’ambito di un’inchiesta aperta dalla procura teramana per presunte irregolarità del servizio scuolabus, al centro di grandi polemiche e proteste in città per le condizioni non idonee dei pulmini.
Una situazione che sembrerebbe aver condotto la Procura di Teramo ad indagare su due dipendenti dell’ufficio di pubblica istruzione. Ai due dipendenti l’assessore Piero Romanelli ha espresso la sua solidarietà, con la certezza che i loro comportamenti siano stati caratterizzati dalla assoluta buona fede.

Sii il primo a commentare su "Teramo indagati due dipendenti della pubblica istruzione per il caso scuolabus"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*