Teramo: chiusi dieci centri scommesse

Teramo-chiusi-dieci-centri-scommesse

A Teramo chiusi dieci centri scommesse perché senza licenze: a disporlo il questore Giovanni Febo, con l’obiettivo di tutelare le fasce più deboli e i minori e far rispettare le disposizioni in materia di concorrenza.

L’operazione rientra in una serie di accertamenti effettuati dal personale della divisione polizia amministrativa, impegnata nel controllo delle sale scommesse. Degli esercizi chiusi tre si trovano a Martinsicuro (via Silone, via Colombo e via Filzi), altri tre ad Alba Adriatica (via Leonardo, via Olimpica e viale della Vittoria), a Giulianova (Piazza Fosse Ardeatine), a Colonnella (via San Giovanni), a Mosciano Sant Angelo (S.S.262) e a Civitella del Tronto (via Montanelli).

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Teramo: chiusi dieci centri scommesse"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*