Teramo, alla cooperativa Tre Fontane la gestione dello Sprar

Sarà ancora la cooperativa romana Tre Fontane a gestire lo Sprar di Teramo. Dopo i controlli degli uffici comunali, confermato l’affidamento del sistema di accoglienza migranti e richiedenti asilo.

L’incarico triennale prevede una spesa complessiva di circa tre milioni di euro, l’incarico è riferito al bando pubblicato ad evidenza pubblica dello scorso settembre. A novembre la stessa cooperativa aveva ottenuto l’assegnazione provvisoria, poi è arrivata la conferma per la Tre Fontane, che aveva aveva gestito lo Sprar anche dal 2014 al 2016. L’ufficio contratti del Comune ha già vagliato le autocertificazioni fornite dalla cooperativa, trovate in linea con quanto richiesto dalla normativa. Oltre al Durc, il documento unico di regolarità contributiva, sono risultati regolari i versamenti previdenziali Inps e Inail dei lavoratori della cooperativa Tre Fontane, che si era aggiudicata l’appalto proponendo l’offerta migliore.

 

Sii il primo a commentare su "Teramo, alla cooperativa Tre Fontane la gestione dello Sprar"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*