Teateservizi: il Sindaco annuncia assunzioni, i sindacati un presidio

Il sindaco di Chieti Umberto Di Primio annuncia nuove assunzioni alla Teateservizi e i sindacati un presidio davanti al municipio per il 26 luglio.

Il sindaco di Chieti Umberto Di Primio, nel corso dell’assemblea dei soci della società Teateservizi, svoltasi oggi 23 luglio, alla quale ha partecipato nelle vesti di rappresentante del Socio unico, ovvero il Comune, ha ribadito la volontà di vedere contrattualizzato il personale a tempo determinato con un contratto di assunzione a tempo indeterminato.

Nel contempo Cgil Fp, Confsal Fenal e Cisl Fp hanno annunciato un presidio per il prossimo 26 luglio, dalle ore 11.30 alle 13, davanti al municipio di corso Marrucino, dopo aver tenuto oggi un’assemblea con i lavoratori della società pubblica.

In un comunicato stampa si legge che Di Primio, questa mattina, ha partecipato “All’assemblea che era chiamata anche a deliberare la conversione dei contratti da tempo determinato in contratti a tempo indeterminato per i lavoratori del settore Entrate, ed ha ribadito, così come già affermato dinanzi al Prefetto, che nulla osta, affinché si proceda a dotare la Società di personale con contratto a tempo indeterminato e che è di competenza dell’Amministratore Unico e del Direttore individuare le procedure ritenute più giuste e rispondenti al dettato normativo per giungere a tale risultato.

Il Sindaco, dando mandato pieno al management di adottare ogni atto utile per le contrattualizzazioni, al fine di tutelare a pieno la Società e le aspettative degli interessati, ha rimarcato la necessità di tener conto delle questioni sollevate dal Collegio Sindacale, di quanto scritto dal Collegio dei Revisori dei Conti del Comune e delle considerazioni dell’Unità di Controllo Analogo. Le nuove assunzioni, cosi come le conversioni dovranno essere precedute dall’approvazione del piano di assunzione del personale, che ad oggi Teateservizi non ha ancora sottoposto al vaglio del Socio unico.

L’Amministratore Unico, d’accordo con il Direttore Generale, preso atto delle considerazioni del Socio, nonché delle questioni preliminari sollevate dal Collegio, ha dichiarato che procederà come indicato dal Sindaco in merito alla conversione dei contratti non prima di aver fornito al Collegio gli atti necessari per le valutazioni di competenza ed aver dato risposta alle questioni evidenziate negli atti dell’Unità di Controllo Analogo”.

Di Primio afferma ”Adesso spero non ci siano più dubbi per nessuno, noi non ne abbiamo mai avuti su chi deve fare cosa e quali atti siano necessari per chiudere la vicenda dei contratti a tempo determinato alla Teateservizi. Se si fosse operato come oggi, piuttosto che rincorrere inutili scorciatoie, se si fosse evitato di perdere tempo chiedendomi di fare ciò che, come detto anche dall’avvocatura comunale, non è di competenza dell’assemblea dei soci, oggi probabilmente avremmo già dato soluzione alla questione Auspico che i vertici di Teateservizi, soprattutto dopo l’Assemblea di oggi, con solerzia predispongano tutto quanto necessario per poter dar corso alla conversione dei contratti”.

Di contro Cgil Fp, Confsal Fenal e Cisl Fp denunciano che il Comune di Chieti ha grossi problemi di liquidità tali da non consentire il pagamento delle retribuzioni e che non si sa quando verranno erogati.

In una nota inviata alla stampa i sindacati spiegano che “Per quanto riguarda le conversioni a tempo indeterminato per 16 vincitori di concorso continuano a persistere diversi rimpalli di responsabilità su atti compiuti e da compiere tra Teateservizi, il Socio Unico, e il controllo analogo e che vanno vanno dalla ennesima presentazione del piano industriale, alla mancata approvazione del bilancio 2018, alla presentazione del bilancio preventivo 2019 con relativo conto economico. Non ci sono notizie circa la volontà di procedere con un avviso pubblico per i lavoratori attualmente a tempo determinato. Una situazione che preoccupa fortemente il sindacato anche per il futuro di Teateservizi”. 

Sii il primo a commentare su "Teateservizi: il Sindaco annuncia assunzioni, i sindacati un presidio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*