Sulmona, riapre dopo sei anni la Chiesa dell’ Abbazia Celestiniana

Riaperta questa mattina, al termine dei lavori di restauro, la chiesa dell’Abbazia di Santo Spirito a Morrone. Alla cerimonia hanno preso parte il sindaco Annamaria Casini e il vescovo della diocesi di Sulmona-Valva, Michele Fusco, accanto a dirigenti e funzionari del ministero dei Beni e delle Attività culturali e della Soprintendenza.

Presenti anche il sottosegretario alla presidenza della giunta regionale Mario Mazzocca e la senatrice del Movimento 5 Stelle, Gabriella Di Girolamo. I lavori, durati sei anni sono stati condotti dal Segretariato Regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per l’Abruzzo, con la collaborazione tecnica della Soprintendenza Archeologica belle arti e paesaggio dell’Abruzzo e della Soprintendenza Archeologica, belle arti e paesaggio per la Città dell’Aquila e i Comuni del cratere, restituiscono alla sua piena fruizione uno degli spazi centrali nella vita del prezioso complesso monumentale della Badia Morronese, la cui gestione è affidata al Polo Museale dell’Abruzzo. Un progetto sinergico degli Istituti territoriali dei Beni culturali reso possibile dal finanziamento di due milioni di euro della Ales S.p.A. – I lavori di restauro della chiesa hanno riguardato lo scavo archeologico dell’area presbiterale per riportare alla luce le memorie dell’originario impianto absidato medievale, le opere di rafforzamento locale, gli impianti idraulici ed elettrici, le tinteggiature, le nuove pavimentazioni e il recupero di quelle esistenti, oltre al restauro del maestoso coro ligneo settecentesco con 70 scranni, e alla grande tela seicentesca raffigurante “La discesa dello Spirito Santo”

Sii il primo a commentare su "Sulmona, riapre dopo sei anni la Chiesa dell’ Abbazia Celestiniana"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*