Strada dei Parchi: Trasferimenti contestati

Sindacati contro Strada dei Parchi: trasferimenti contestati di alcuni dipendenti da Roma a Chieti. Stato di agitazione indetto dai sindacati su A24 e A25.

Una vicenda  gravissima che apre scenari ad oggi mai esplorati, tuonano i rappresentanti sindacali di Filt-Cgil, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl At, in tono, se vogliamo anche esageratamente catastrofico, rispetto alla decisione da parte della Direzione Generale di “Strada dei Parchi” di trasferire da Roma a Chieti il baricentro del personale delle autostrade A24 e A25, in un momento storico, per quel che riguarda il mondo del lavoro, dove rischia di apparire anacronistico un trasferimento di qualche chilometro, rispetto a problematiche molto più serie.  Altro discorso, certamente più condivisibile, quello alle carenze di personale denunciato sempre dai Sindacati:

“Rimangono indietro soluzioni alle carenze di organico in esazione ed in manutenzione aziendale – recita la nota congiunta dei sindacati – con riflessi importanti e pesanti in tema di sicurezza.”

Nei prossimi giorni é previsto un tavolo di confronto tra azienda e lavoratori per trovare un punto d’intesa. Intanto, con il rischio rincaro delle tariffe che aleggia come tradizione alla fine di ogni anno, da registrare la  protesta di alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle rispetto alle indicazioni del Governo che dovrebbero andare in favore dei concessionari, per quel che concerne la possibilità di questi ultimi di affidare senza gara d’appalto una parte di lavori di manutenzione sui tratti autostradali.

Sii il primo a commentare su "Strada dei Parchi: Trasferimenti contestati"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*