Società Sistema, l’Ugl interviene in difesa dei 46 lavoratori

sdr

L’Ugl Autoferrotranvieri interviene ancora una volta in difesa della Sistema srl, la società che gestisce la distribuzione e la vendita dei titoli  di viaggio della società dei trasporti regionali TUA.

Il Sindacato, ha sottolineato il Segretario regionale dell’ UGL Abruzzo, Gianna De Amicis, dal 2014 ha intrapreso numerose iniziative in favore della Società Sistema. E’ stato redatto e consegnato ai vertici della società anche un documento per il risanamento dell’azienda, un piano industriale, studiato anche da esperti del settore e ben strutturato nella sua realizzazione. Queste proposte, ha commentato con amarezza la De Amicis, sono state consegnate ai vertici aziendali prima di ARPA e poi di TUA, fino ad essere sottoposte all’attenzione del Liquidatore, l’avvocato Roberto Serafini. Ma nessuna è stata mai attuata. La società Sistema è passata da 1,3 milioni di euro di debiti del 2013 ai circa 5 milioni di euro di debiti attuali. Gli esponenti sindacali hanno evidenziato come la Dirigenza di TUA, con provvedimento poco oculati, ha inciso in maniera determinante al fallimento finale della Società Sistema. L’UGL, ha sottolineato infine, Giuseppe Lupo, Segretario Regionale UGL Autoferrotranvieri, si batterà affinché i 46 lavoratori di Sistema mantengano il loro posto di lavoro. Sono state proposte le aperture di nuovi punti vendita dei biglietti dell’autobus, nuovi servizi per i viaggiatori, La riqualificazione degli eventuali esuberi . Oggi, ha concluso Lupo, si può fare ancora tanto per salvare i 46 dipendenti della Società Sistema. E’ stata proposta infine l’istituzione di un contratto di solidarietà e l’apertura di nuove biglietterie sul territorio.

IL SERVIZIO DEL TG8:

 

Sii il primo a commentare su "Società Sistema, l’Ugl interviene in difesa dei 46 lavoratori"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*