Soccorso con il Georesq: donna salvata a L’Aquila

Grazie al soccorso con il Georesq una donna é stata salvata a L’Aquila dopo un incidente in montagna.

Il Georesq é un’applicazione per smartphone gestita dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e speleologico e promossa dal C.A.I. Si tratta di un servizio di geolocalizzazione e d’inoltro delle richieste di soccorso che consente di determinare la propria posizione geografica e di effettuare il tracciamento in tempo reale. Grazie a questa applicazione una giovane escursionista di Chieti, dopo aver avuto un infortunio al ginocchio, é stata prontamente individuata e soccorsa ad oltre 2400 metri di quota a Pizzo Cefalone. In breve tempo la ragazza é stata raggiunta dall’elisoccorso, stabilizzata dal personale del 118 e quindi trasportata all’ospedale San Salvatore de L’Aquila in condizioni non gravi, anche se resta sotto osservazione.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Soccorso con il Georesq: donna salvata a L’Aquila"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*