Sisma L’Aquila, Romeno arrestato per furto in cantiere

Sisma L’Aquila, Romeno arrestato per furto in cantiere. Avrebbe messo a segno una serie di furti di materiale all’interno di un cantiere edile dell’ Aquila finalizzato alla ricostruzione post sisma:

un 32 enne, di origini romene, residente a Scoppito, è stato arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di L’Aquila in esecuzione di una misura cautelare in carcere per i reati di furto aggravato e ricettazione, emessa dal Giudice per le indagini Preliminari dottoressa Guendalina Buccella, su richiesta del sostituto procuratore Stefano Gallo. Le indagini sono state avviate dalla IV sezione della Squadra Mobile in seguito a una serie di furti di materiale edile all’ interno di un cantiere. Grazie ai sistemi di videosorveglianza, gli investigatori della Squadra Mobile diretti dal dirigente Tommaso Niglio, sono riusciti a risalire all’autovettura utilizzata durante i furti. Proprio la refurtiva, consistente in materiale edile e strumenti da lavoro, ha orientato le indagini verso il cittadino romeno arrestato. Quest’ultimo in passato si è reso responsabile di analoghi fatti, secondo una logica di serialità criminale che ha aiutato gli investigatori a risalire alla sua identità. Nel corso delle indagini è stato anche rinvenuto altro materiale rubato, occultato in un sacco all’interno di un garage utilizzato come nascondiglio della refurtiva.

Sii il primo a commentare su "Sisma L’Aquila, Romeno arrestato per furto in cantiere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*