Sisma L’Aquila, Romeno arrestato per furto in cantiere

Sisma L’Aquila, Romeno arrestato per furto in cantiere. Avrebbe messo a segno una serie di furti di materiale all’interno di un cantiere edile dell’ Aquila finalizzato alla ricostruzione post sisma:

un 32 enne, di origini romene, residente a Scoppito, è stato arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di L’Aquila in esecuzione di una misura cautelare in carcere per i reati di furto aggravato e ricettazione, emessa dal Giudice per le indagini Preliminari dottoressa Guendalina Buccella, su richiesta del sostituto procuratore Stefano Gallo. Le indagini sono state avviate dalla IV sezione della Squadra Mobile in seguito a una serie di furti di materiale edile all’ interno di un cantiere. Grazie ai sistemi di videosorveglianza, gli investigatori della Squadra Mobile diretti dal dirigente Tommaso Niglio, sono riusciti a risalire all’autovettura utilizzata durante i furti. Proprio la refurtiva, consistente in materiale edile e strumenti da lavoro, ha orientato le indagini verso il cittadino romeno arrestato. Quest’ultimo in passato si è reso responsabile di analoghi fatti, secondo una logica di serialità criminale che ha aiutato gli investigatori a risalire alla sua identità. Nel corso delle indagini è stato anche rinvenuto altro materiale rubato, occultato in un sacco all’interno di un garage utilizzato come nascondiglio della refurtiva.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Sisma L’Aquila, Romeno arrestato per furto in cantiere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*