Serie D L’Aquila – Nessun ritorno, solo cavilli

Serie D L’Aquila – Tornano i giocatori che avevano abbandonato nel post Morgia? No, solo cavilli. Vi spieghiamo che è successo. Intanto domenica c’è il San Teodoro

Da questa mattina in città è rimbalzata la notizia che i giocatori che avevano rescisso (comunicato ufficiale della società il 10 marzo) il contratto dopo le dimissioni di Morgia sono tornati al campo per allenarsi. La realtà è un’altra. Nell’accordo di rescissione comunicato ufficialmente in data 10 marzo, l’Aquila calcio si è impegnata a pagare in tre scadenze (la prima il 10 aprile) gli emolumenti maturati a gennaio e febbraio ai calciatori. Prima della scadenza della rata l’Aquila calcio ha comunicato ai legali dei calciatori che alcune clausole di quell’accordo andavano ridiscusse (quale non lo sappiamo ma possiamo immaginare) e i calciatori stessi per tutelarsi  hanno dato la disponibilità per tornare ad allenarsi. L’Aquila calcio ha convocato allora i calciatori ma, da quanto appreso, solo per un incontro informale e nessun allenamento ( anche se ci risulta che sono scesi in campo in mattinata). I rispettivi legali stanno trattando per trovare una soluzione. Non servono commenti, solo l’ennesima pagina di una stagione che poteva regalare soddisfazioni ma che per motivi di antipatia reciproca è finita male e continua peggio. Gli aspetti positivi restano e sono i gruppo di giovani importanti e una squadra che, oggi senza pressioni ma ridotta nell’organico, impone ovunque il proprio gioco e fa punti pesanti. Chiamiamola L’Aquila “tre”.  Ma quanto era forte allora l’Aquila ” titolare” ? Come rosa tantissimo. Di sicuro la più forte del campionato. E ha pagato il ds che l’ha costruita. Tatticamente poteva fare qualcosa in più: a centrocampo Battistini ha trovato un equilibrio migliore ma senza l’antipatia reciproca di cui sopra a marzo festeggiava come e più della Fermana

 

L'autore

Enrico Giancarli
Laureato in Economia e Commercio con tesi realizzata a Mediaset su costi e ricavi di un prodotto televisivo, si occupa di sport per Rete8. Responsabile comunicazione sui campi per i giochi del mediterraneo del 2009, inviato per Sky Sport alla Tirreno – Adriatico e al Giro d’Italia 2015, Telecronista di Londra 2012 per il basket e di Baku 2015 per la MTB. Ha giocato a pallavolo in serie A, pratica ciclismo nel quale ha vinto due titoli italiani ed un mondiale UCI riservato ai giornalisti. Cerca di raccontare gli eventi aggiungendo alla cronaca le emozioni che lo sport praticato sa regalargli.

Sii il primo a commentare su "Serie D L’Aquila – Nessun ritorno, solo cavilli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*