Serie B Pescara Brescia – No, così non va!

pettinari-calciatore

Serie B Pescara Brescia – I biancazzurri cedono nettamente allo stadio Adriatico. Prime riflessioni obbligatorie.

Il Brescia stringe i denti nella prima mezz’ora e poi passeggia contro il Pescara vincendo 3-0 e aprendo la crisi biancazzurra. Zeman inizia con Carraro regista ma sopratutto con la dodicesima formazione diversa su dodici partite. Eppure l’avvio è promettente: Mazzotta costringe al miracolo Minelli e poi Pettinari sciupa il tap in facile. Piano piano Marino prende le misure a Zeman e il Brescia passa sul finire di tempo con Machin che di destro in corsa manda il pallone alle spalle di Fiorillo sotto la traversa. Nel primo tempo anche la bocciatura per Coulibaly sostituito da Palazzi. Il Pescara nel secondo tempo dura solo due minuti: Mancuso sfiora prima il palo e subito dopo di testa scheggia la traversa ma è un timido sussulto in mezzo ad un nulla di fatto preoccupante. Caracciolo e Ferrante mettono il punto esclamativo sulla partita e con 3 gol fatti gli ospiti possono alzare le braccia al cielo. Alla mezz’ora segnale di ” resa” per Zeman che a risultato compromesso concede minuti ad Elizalde per far fare esperienza. Finisce con il successo esterno di Marino all’Adriatico. Siamo ancora all’inizio ma questo brutto ed inaspettato ko impone le prime vere riflessioni stagionali.

CLICCA QUI PER LA WEB CRONACA DEL MATCH

Sii il primo a commentare su "Serie B Pescara Brescia – No, così non va!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*