Serie A: Pescara Sampdoria – Un punto positivo

Serie A Pescara Sampdoria – Tanti episodi hanno condizionato il match. Un autogol, un rosso e un rigore sbagliato negano il primo successo stagionale

Finisce 1-1 l’anticipo dell’ottava di andata. Campagnaro protagonista nel bene e nel male: suo l’autogol del vantaggio ospite e sua la rete del pari. Protagonisti anche i portieri: Viviano strepitoso in almeno quattro occasioni, Bizzarri dice no a Budimir sul finire del primo tempo. Coda prende il secondo giallo e lascia il Pescara in 10 per tutto il secondo tempo. Ma l’occasionissima è biancazzurra: Bahebeck si procura un rigore ad inizio ripresa, Caprari si fa ipnotizzare da Viviano. Il resto del secondo tempo ha un tema tattico chiaro: la Samp fa la partita il Pescara chiude gli spazi senza soffrire più di tanto e impensierendo ancora Viviano con Caprari che da lontano impegna il numero uno ospite. Nel finale tanti brividi: una traversa di Torreira è un salvataggio di Brugman. A conti fatti unpunto prezioso per muovere la classifica, visti i tanti episodi negativi non aver perso è un segnale di grande maturità.

Clicca qui per la web cronaca 

 

La sintesi:

L'autore

Enrico Giancarli
Laureato in Economia e Commercio con tesi realizzata a Mediaset su costi e ricavi di un prodotto televisivo, si occupa di sport per Rete8. Responsabile comunicazione sui campi per i giochi del mediterraneo del 2009, inviato per Sky Sport alla Tirreno – Adriatico e al Giro d’Italia 2015, Telecronista di Londra 2012 per il basket e di Baku 2015 per la MTB. Ha giocato a pallavolo in serie A, pratica ciclismo nel quale ha vinto due titoli italiani ed un mondiale UCI riservato ai giornalisti. Cerca di raccontare gli eventi aggiungendo alla cronaca le emozioni che lo sport praticato sa regalargli.

Sii il primo a commentare su "Serie A: Pescara Sampdoria – Un punto positivo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*