Seggiovia Fontari: Il VIA boccia il progetto

Seggiovia Fontari: Il VIA boccia il progetto, esultano le associazioni ambientaliste che si erano molto battute contro l’opera ritenuta invasiva per il suggestivo paesaggio .

Il Comitato Regionale per la Valutazione d’Impatto Ambientale, nella riunione svoltasi ieri, secondo le informazioni pervenute ai rappresentanti della associazioni, ha respinto il progetto del nuovo impianto sciistico giudicandolo insostenibile sul piano ambientale e dando indicazioni diverse rispetto ad un nuovo progetto che dovrà ricalcare il vecchio tracciato e sul quale sarà comunque necessario ripetere la procedura di VIA. Le associazioni ecologiste, riunite nel cartello “EmergenzaAmbiente Abruzzo” si dicono soddisfatte anche per il nuovo rapporto che si é venuto a creare con la Regione, nella persona del vice presidente Lolli, e con il Direttore del Parco Nazionale del Gran Sasso Nicoletti, basato sul rilancio del turismo, sì, ma nel pieno rispetto dell’ambiente in linea con il percorso teso a far riconoscere dall’Unesco le montagne abruzzesi come Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Gli interventi che la Regione sta adottando a favore del Gran Sasso, con l’ammodernamento delle strutture turistiche esistenti; realizzazione, sistemazione e valorizzazione di una moderna ed articolata rete di sentieri per escursioni giornaliere e trekking di lunga durata, anche su terreno innevato ed importanti interventi di rinaturalizzazione del territorio, sono in perfetta sintonia con l’idea di turismo sostenibile proposta da “EmergenzaAmbiente Abruzzo”.

Sii il primo a commentare su "Seggiovia Fontari: Il VIA boccia il progetto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*